Roma, 29 Marzo 2020 - 14:39

La Storia

23 Marzo 2020

23 marzo 1944, quando in via Rasella si consumò una carneficina

di Sergio Campofiorito
Alle 15.45 del 23 marzo 1944 un boato scuote via Rasella. La miccia è stata accesa da Rosario Bentivegna, travestito da spazzino, che ha portato l’ordigno dentro un carrettino della nettezza urbana. Tutto è stato preparato minuziosamente. Intorno, in posizioni strategiche, sono nascosti altri quindici partigiani. L’obiettivo è la colonna di soldati del battaglione tedesco […]

20 Marzo 2020

20 marzo 1979. Pecorelli viene fatto tacere per sempre in via Orazio

di Sergio Campofiorito
Poco più di quaranta anni fa, Carmine Pecorelli era una delle penne più temute del giornalismo. Mino, dalle pagine del suo periodico, Osservatore Politico, svela retroscena e rende di dominio pubblico informazioni sconcertanti. Come emerge dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia massonica P2 nel 1987 (a cui risulta iscritto) Pecorelli ha fonti un po’ dappertutto, tra […]

16 Marzo 2020

16 marzo 1978: in via Fani viene sequestrato Aldo Moro

di Sergio Campofiorito
Il 16 marzo 1978, quattro brigatisti (Valerio Morucci, Raffaele Fiore, Prospero Gallinari e Franco Bonisoli) sono appostati dietro alle siepi di un locale in via Fani, il bar Olivetti, travisati da uomini del personale Alitalia. All’improvviso escono allo scoperto e cominciano a sparare con pistole mitragliatrici, 91 colpi in tutto che uccidono i cinque poliziotti […]

8 Marzo 2020

8 marzo 1890, quando il colonnello Cody entrò a Prati come Buffalo Bill e ne uscì come “Er cappellaccio”

di Sergio Campofiorito
Sono passati 130 anni da quando il leggendario William Frederick Cody passò da Roma. Aveva varcato le mura della Capitale come Buffalo Bill, ne uscì mestamente come “Er Cappellaccio”. Era il 1890 quando il famoso cow boy americano arrivò a piazza d’Armi, oggi conosciuta come piazza Mazzini, con uno spettacolo equestre itinerante che dal Nuovo Mondo attraversò il Vecchio […]

3 Marzo 2020

3 marzo 1944, Teresa Gullace viene assassinata in viale Giulio Cesare

di Sergio Campofiorito
La ricordiamo col volto della splendida Anna Magnani nel capolavoro “Roma città aperta”, mentre con le braccia al cielo cerca di raggiungere il marito, arrestato dalla milizia tedesca. Gullace, quando morì, aveva 36 anni ed era al sesto mese di gravidanza. Il 3 marzo 1944, davanti alla caserma di viale Giulio Cesare è in corso […]

16 Gennaio 2020

16 gennaio 1945, in via Fornovo moriva il Gobbo del Quarticciolo

di Sara Fabrizi
In via Fornovo 12, a pochi passi da viale Giulio Cesare, oggi c’è una struttura dell’Asl Roma E dedicata alla cura delle dipendenze da alcol, droghe e gioco d’azzardo. In questo stesso luogo, nel 1945, appena concluso il periodo di occupazione nazista di Roma, c’è la sede di uno strano partito: Unione proletaria. Il suo […]

15 Gennaio 2020

15 gennaio 1872: quando Henry James fu rapito dal “pino più grande di Roma”

di Sergio Campofiorito
La città ha le sue cupole, le torri, i tetti che, da lontano, permettono di riconoscere le varie zone. Anche Prati ha un punto di riferimento unico, un monumento naturale che svetta contro il cielo, visibile a chilometri di distanza: è il pino di Monte Mario. Il 16 gennaio 1872, lo scrittore americano Henry James, […]

12 Gennaio 2020

12 gennaio 1889, dal Tevere riemerge una ragazza dai capelli di felce

di Sergio Campofiorito
Nella metà del II secolo d.C., la giovane Crepereia Triphaena, si prepara per incontrare il suo promesso sposo. Dovrà indossare una tunica bianca e un velo color arancio che le copre viso e capelli, la fronte sarà cinta da una corona di mirto. Al dito della mano indossa un anellino con cammeo, sopra è inciso […]

11 Gennaio 2020

11 gennaio 1911, nasce il “Palazzaccio” di piazza Cavour

di Marco Liberati
Amato e odiato, simbolo laico dello stato italiano, in contrapposizione all’imponenza religiosa di San Pietro. I romani, avvezzi a sminuire il potere e suoi luoghi, lo hanno subito soprannominato “il Palazzaccio“. L’11 gennaio 1911 fu inaugurato il Palazzo di Giustizia di piazza Cavour, mastodontica rappresentazione della monarchia sabauda, completato dopo ben 22 anni di lavori […]

4 Gennaio 2020

4 gennaio 1944: in via Pompeo Magno, la Gestapo arresta don Morosini

di Sergio Campofiorito
In via Pompeo Magno 21 ci sono le porte del Collegio Leoniano, dove ancora oggi si formano tanti seminaristi. In questo luogo viene segnata per sempre l’esistenza di don Giuseppe Morosini. “Peppino”, come lo chiamano gli amici, dopo l’8 settembre si unisce alla Resistenza, proponendosi come assistente spirituale della banda Mosconi, attiva a Monte Mario. […]

28 Dicembre 2019

28 dicembre 1870: l’alluvione del Tevere che cambiò tutto

di Sergio Campofiorito
È difficile immaginare il nostro quartiere di fine ‘800: un’ampia distesa di campi coltivati, prati naturali, pascoli e malsane paludi, un’area chiamata Prati di Castello (in riferimento a Castel Sant’Angelo). A poco più di due mesi dalla breccia di Porta Pia (20 settembre 1870), quando Roma fu sottratta al papato, qualcosa di simile all’ira divina […]

19 Dicembre 2019

19 dicembre 1957: nasce in via Teulada il centro di produzione Rai

di Sergio Campofiorito
Il centro di produzione Rai di via Teulada 66 compie 62 anni. Era il 19 dicembre 1957 quando, su progetto dell’architetto Francesco Berarducci, veniva inaugurata la sede, la prima struttura in Italia pensata e realizzata appositamente per la produzione televisiva. In questo edificio vengono battezzati programmi che hanno fatto la storia della televisione, come “Il […]

7 Dicembre 2019

7 dicembre 1883: quando a Prati si consumò un duello di cappa e spada

di Sergio Campofiorito
Anche Prati, similmente a Monte dei Cocci a Testaccio, ha avuto il suo monticello artificiale. Si chiamava Monte Secco, un’altura di pochi metri formatasi a causa dell’accumulo di detriti e pezzi di anfore che si trovava nelle vicinanze del Ponte Margherita. Il monte sparirà con l’urbanizzazione del quartiere avvenuta nei primi del Novecento, resterà il nome della […]

29 Novembre 2019

29 novembre 1923: via Farnese, gli squadristi assaltano la casa di Nitti

di Sergio Campofiorito
Durante il fascismo, al civico 18 di via Farnese viveva Francesco Saverio Nitti, ex presidente del consiglio, primo membro del Partito radicale italiano a ricoprire questa carica. Nel novembre del 1922, il nuovo presidente del consiglio, Benito Mussolini, entra alla camera dei deputati per presentare la sua lista dei ministri. Agghindato di tutto punto, ghette […]

19 Novembre 2019

19 novembre 1940: in viale delle Milizie muore il “viceduce”

di Sergio Campofiorito
In viale delle Milizie, molte abitazioni erano ad uso dei gerarchi fascisti. Al civico 4 viveva Arturo Bocchini, il “viceduce”, colui che ha fondato e diretto la polizia segreta, l’Ovra. Bocchini era il responsabile della sicurezza di Mussolini, costituì per lui la cosiddetta Guardia presidenziale: cinquecento tra carabinieri, poliziotti e membri della milizia che avevano […]

10 Novembre 2019

10 novembre 1911: il barone Blanc rinviene a Prati un’arma preistorica

di Sergio Campofiorito
Il 10 novembre 1911, il barone Gian Alberto Blanc (nato a New York da padre savoiardo), fa nel nostro quartiere una scoperta eccezionale. Blanc era un appassionato di scienza, soprattutto di fisica. I suoi impulsi nel campo della radioattività sono così importanti che la stessa Marie Curie lo accoglie come esperto a Parigi. Al suo […]

2 Novembre 2019

2 novembre 1977: gambizzato un deputato in via Monte Zebio

di Sergio Campofiorito
“Oggi Fiori, domani Moro”. Il delitto Moro, in Prati, era stato annunciato mesi prima del sequestro, a suon di pistolettate. In via Monte Zebio, davanti all’abitazione dell’onorevole democristiano Publio Fiori, le brigate rosse preparano le polveri. Fiori fa parte di quelli che sono considerati obiettivi strategici, uomini da colpire per mandare un messaggio esplicito. Era […]

25 Ottobre 2019

25 ottobre 1943: a San Gioacchino si nascondono gli ebrei

di Sergio Campofiorito
Percorrendo la navata centrale della chiesa di San Gioacchino ai Prati, alzando gli occhi si nota la bella volta a botte. Un’architettura classica dei nostri edifici di culto che però è scrigno di una delle storie più commoventi del quartiere, quella della cosiddetta “Sezione aerea Gioacchino”. Salendo al quarto piano, si raggiunge la base della […]

16 Ottobre 2019

16 ottobre 1943: il rastrellamento degli ebrei a Prati

di Sergio Campofiorito
Si racconta che il 16 ottobre 1943, un operaio di Prati avendo notato una distrazione del graduato di guardia tedesco, saltò su un camion e a tutta velocità lo portò via con tutto il carico che insperatamente si trovò così libero.  Il rastrellamento degli ebrei di Roma compie 76 anni, fu il tragico epilogo di […]

10 Ottobre 2019

10 ottobre 1978: le Br uccidono il giudice Tartaglione

di Sergio Campofiorito
Trentacinque anni dopo l’uccisione di Rosa Guarnieri Calò Carducci per mano (e mitra) dei nazisti, un altro fatto di sangue sconvolge il palazzone di viale delle Milizie 76. Questa volta le mura dello stabile si macchiano del sangue di Girolamo Tartaglione, magistrato italiano ucciso dalle brigate rosse. Tartaglione aveva lavorato alla riforma dell’ordinamento giudiziario con l’elaborazione di […]