Roma, 5 Agosto 2021 - 23:02

Parole romane

Marco Lodoli

Scrittore, giornalista e insegnante

25 Aprile 2020

Me se rinfresca er core nelle chiese

Me se rinfresca er core nelle chiese,
come s’avessi otto anni o nove,
come fossi lo scemo der paese
che aspetta ‘a coriera mentre piove
anche se l’hanno tòrta già da ‘n mese:
pur’io nun vojo annà ner chissàddove
sto s’una panca e nun c’ho pretese,
ma nell’anima sento pissenlove.
Parlo co Dio anche se nun esiste:
nun è che popio parlo, m’abbandono
e pare che me cedono i confini,
e nun so allegro e nun so manco triste,
però me sento stranamente bono,
e la coriera ariva, sotto i pini.

Marco Lodoli

LEGGI il sonetto “E così amo scoperto che se more”

LEGGI il sonetto “Se devo dì la cosa che me manca”

LEGGI il sonetto “Ce vorebbe ‘n lenzolo pe calasse”

LEGGI il sonetto “Vabbè però adesso nun fa er matto”

LEGGI il sonetto “Mo’ stamo sotto schiaffo der morbone”

LEGGI il sonetto “Ogni mattina ricomincia Roma”


Sostieni RomaH24 Sostieni RomaH24
grazie

LASCIA UN COMMENTO!