Roma, 26 Settembre 2021 - 1:47

Storie dal Tufello

Monica Maggi

Fondatrice di "Libra 2.0" e del progetto "Pagine Viaggianti" al Tufello

31 Marzo 2021

Leandro e Silvestro, gli angeli custodi della libraia felice

Chissà, forse il libro che è cosa buona attira cose buone. Questo l’ho pensato spesso, soprattutto il giorno in cui si è presentato al mercato Tufello un signore molto molto alto, distinto, con uno zainetto sulle spalle.

Si è tesserato all’associazione e poi da quel momento in poi è arrivato sempre. E neanche a dire che casa sua fosse dietro l’angolo. Leandro, questo il nome del “corazziere” come lo chiamo scherzosamente io, arriva da Poggio Mirteto. “Il mio sogno è stato sempre quello di aprire una libreria – mi confessa – invece lavoro come impiegato”.

E si infila nel box dove comincia ad impilare ordinatamente libri su libri. Non è di molte parole ma un po’ di lui sono riuscita a sapere: un impegno politico e civile da sempre, un figlio amatissimo, due cani e una moglie paziente.

Così diverso Leandro dall’altro “angelo custode”, come lo chiamo ridendo. Lui è Silvestro, il mio braccio destro. Anche Silvestro è apparso dal nulla: ex farmacista, guida la moto, non ha facebook, fa il volontario per Salvamamme, associazione romana di assistenza alle famiglie in difficoltà.

Chiacchierone Silvestro, silenzioso Leandro. Ma sono i miei angeli custodi, a volte a turno anche i miei “mariti”, come li chiama qualcuno. Corrono a caricare e scaricare scatoloni di libri che arrivano ininterrottamente, distanziano le persone, danno informazioni e, soprattutto, non si separano mai dal loro “tesserino” di Pagine Viaggianti. Li potete riconoscere così.


Sostieni RomaH24 Sostieni RomaH24
grazie

LASCIA UN COMMENTO!