23 Settembre 2021 - 12:53 . Trieste . Cronaca

Parcheggio via Chiana, sit-in di protesta. Valente: “Se la variazione non passa sarà occupazione”

di Marco Barbaliscia 

Serrande abbassate al ‘Mercato Trieste’ per manifestare contro i disagi procurati dalla chiusura del parcheggio di via Chiana, inagibile da dicembre 2017. La mattina di giovedì 23 settembre ha visto i banchisti e molti residenti prendere parte al sit-in pacifico davanti ai cancelli del garage. Un centinaio di persone si sono radunate attorno ad Amedeo Valente, presidente della cooperativa del mercato, e che da anni porta avanti la sua battaglia.

Alle ore 09:00 via Chiana è già presidiata da molta gente, ma è solo alle 9:30 che Valente prende il microfono e si fa portavoce delle domande dei cittadini: “Vogliamo la compartecipazione pubblica del mercato, affinché chi abita questi luoghi li possa curare. Basta prese in giro, non disperdiamoci: creiamo un gruppo di pressione costante per vedere messe in pratica le parole”.

Amedeo Valente
Sit-in di protesta davanti al Mercato Trieste per la riapertura del parcheggio di via Chiana

La situazione del parcheggio di via Chiana è infatti ingarbugliata. In piena estate, nella settimana rovente di Ferragosto, era arrivata la notizia della decisione, inaspettata, dell’amministrazione capitolina: rimosso dalla variazione di bilancio il milione e 300 mila euro necessario a riaprire il parking.

Ora, però, la situazione può finalmente cambiare. Valente spiega che “è stata data notizia che la variazione in Giunta è passata, ma non è finita. Per arrivare all’attuazione del progetto deve essere fatto un passaggio al Consiglio capitolino. Ho parecchi dubbi che si possa arrivare ad un esito positivo. Noi oggi abbiamo fatto un sit-in pacifico per informare. Il prossimo passaggio, se la variazione non passa al Consiglio, sarà l’occupazione“.

“Siamo pronti a forzare il lucchetto, entrare e creare un presidio fisso all’interno del parcheggio, non per devastarlo, ma per iniziarlo a pulire – precisa Valente -. Ci prendiamo la responsabilità di gestione del garage sino a che non si arrivi ad una soluzione definitiva”.

Mercato Trieste
Sit-in di protesta davanti al Mercato Trieste per la riapertura del parcheggio di via Chiana

Presente al sit-in anche Stefano Fassina, consigliere comunale: “Quel che potevamo fare come opposizione lo abbiamo fatto, ma per approvare i provvedimenti serve la maggioranza. Questo progetto è fermo per tanti motivi, noi continuiamo a fare emendamenti ed ordini del giorno”.

L’ultimo intervento istituzionale è di Francesca Del Bello, presidente del II Municipio: “Serve fare pressione sui capigruppo in Assemblea capitolina perché questa variazione passi. La Giunta l’ha approvata, ora passa al Consiglio. E’ importante mettere in chiaro che si tratta di un provvedimento urgente, i tempi sono ridotti. E’ un atto per il bene dei cittadini. Serve andare al Campidoglio, oltre a creare un presidio fisso”.

Francesca del Bello
Francesca Del Bello interviene al sit-in di protesta per la riapertura del parcheggio di via Chiana

Un’opera di interesse collettivo e generale rimarcata anche dai tanti cittadini e residenti che, nel corso della mattinata, hanno preso parola per manifestare i loro disagi. “La riapertura del parcheggio è fondamentale anche per i privati che abitano la zona e ora girano 40 minuti la sera per trovare un posto”, sottolineano.

“C’è chi va a fare la spesa al Mercato Trionfale solo perché lì c’è posto per l’auto, creando fenomeni paradossali, traffico ed inquinamento. Rimettere a disposizione il parcheggio di via Chiana all’utenza permetterebbe anche a chi non è residente nel quartiere di venire a fare la spesa al Mercato Trieste e di partecipare agli eventi e agli spettacoli in serenità, riattivando un circolo economico e culturale vitale per tutto il quartiere”, chiude un attivista.

LEGGI: La cronistoria dei lavori del parcheggio del Mercato

LEGGI: La lettera di Amedeo Valente

LEGGI la news sull’incontro tra Atac, II Municipio e Dipartimento mobilità

LEGGI la news sul sopralluogo tecnico nel parcheggio di via Chiana

LEGGI la news con le reazioni dei residenti