4 maggio 2019 - 12:45 . Borgo . Curiosità

Libri, musica, caffè: così una storica edicola è tornata a vivere

VIDEO. Libri, musica, caffè: così una storica edicola è tornata a vivere

Un’edicola che sia anche punto di incontro per il quartiere. Un luogo dove sia possibile acquistare non solo quotidiani ma anche libri, riviste, vinili. Dove avvengono mostre, presentazioni, piccoli concerti. Dove si può bere e mangiare, prendere un caffè e soprattutto parlare e confrontarsi con altre persone.

È quello che sta succedendo in piazza Capponi, a Borgo Pio: la storica edicola della piazzetta, chiusa da quasi otto anni, ha ripreso a vivere grazie all’intraprendenza di quattro ragazzi. Valentina, Andrea, Alberto e Davide hanno deciso di realizzare un sogno, mettendoci dentro ognuno le proprie competenze e passioni: Enro, l’Edicola romana non ordinaria.

Da sinistra: Davide, Andrea e Alberto

“Vogliamo restituire al quartiere un punto di incontro – spiega Alberto Vallorini, uno dei quattro giovani imprenditori -. Questa è una piazza storica per il rione, da sempre punto di riferimento per tante persone. Abbiamo pensato fosse importante provare a riconsegnarla alla collettività”. Aperta da venerdì scorso, Enro ha attirato già l’attenzione dei residenti: nel fine settimana tante persone sono passate a bere una birra e a chiedere informazioni.

Le reazioni sono positive: “Innanzitutto sono contento perché posso tornare a comprare il giornale sotto casa – dice Enrico, residente a Borgo Pio -. Poi ogni iniziativa che rende il rione vivo è sempre benvenuta. C’è bisogno di luoghi di aggregazione, oggi più che mai”.

LEGGI la news sull’edicola a Lungotevere dei Mellini