1 luglio 2019 - 13:57 . Giulio Cesare . Cronaca

Viale Giulio Cesare, ecco perché questo bagno pubblico è chiuso da anni

L’ennesimo caso di malagestione si presenta sotto forma di bagno pubblico. Uno dei moderni servizi igienici installati per l’ultimo anno giubilare (marzo 2015/novembre 2016) giace abbandonato davanti al civico 27 di viale Giulio Cesare.

La piccola struttura, ideata per “dar sollievo” all’imponente flusso di fedeli e turisti (ma solo a pagamento), è imbrattata dai graffiti e presenta la porta serrata ormai da anni. Come riportato sulla targa, appartiene all’Ama. Affisso all’ingresso è riportato un numero di telefono (“Per informazioni rivolgersi al comune di Roma”) al quale rispondono dall’ufficio gestione bagni pubblici del Campidoglio. Un impiegato fa sapere che il bagno pubblico è in disuso perché mancano i fondi per la manutenzione e che il suo reparto risponde soltanto dei servizi igienici giubilari (otto sparsi nelle vicinanze del Vaticano) che sono sopravvissuti ai tagli.

Secondo la voce al telefono, per quelli non funzionanti (come in viale Giulio Cesare) bisognerebbe rivolgersi invece ad una partecipata del Comune, ossia Ama.

LEGGI del bagno pubblico in via Gregorio VII

LEGGI del bagno pubblico in viale Mazzini