28 ottobre 2019 - 15:52 . Della Vittoria . Cronaca

Un anno di “Via Plava”. Così è cambiato il parco di via Sabotino e come cambierà ancora

A sinistra, Eleonora Piraino
A sinistra, Eleonora Piraino

Clown, uccelli rapaci, balocchi e tanti bambini: il comitato “Amici di via Plava” compie un anno dal suo insediamento nell’area verde di via Sabotino e festeggia con tutto il quartiere. L’associazione, presieduta dall’avvocato Eleonora Piraino, si è interessata al parco dal febbraio 2018, quando è finito in mezzo a una disputa legale tra Comune e Ater.

“In pochi giorni qui è stato tutto smantellato – ricorda Piraino – ho allora lanciato una pagina Facebook che nel giro di due ore ha raccolto oltre mille adesioni. L’iter burocratico per farlo rinascere è stato faticoso, ma sedendoci insieme con Regione, Ater, Comune e con l’aiuto del Municipio siamo riusciti ad adottarlo. Oggi il parco di via Plava è tornato a essere un punto di riferimento per il quartiere, grazie alle donazioni dei residenti e dei commercianti di zona. Tante nuove giostrine sono state installate, altre contiamo di installarle presto. Il proposito per il nuovo anno è quello di riuscire ad acquistare il gioco principe del parco che sarà indicato da un sondaggio tra i cittadini”.

Anche i disabili adesso possono accedere: “Abbiamo fatto costruire le rampe d’accesso per i disabili – conclude – dopo dieci anni le carrozzine sono entrate nel parco. Contiamo di comprare anche alcuni giochi appositamente costruiti per loro”.

A rendere gli onori istituzionali, c’era l’assessore del I Municipio, Anna Vincenzoni: “Il parco di via Sabotino rappresenta il migliore esempio di sinergia tra cittadini e istituzioni”.

SFOGLIA la fotogallery