27 novembre 2019 - 8:40 . Flaminio . Cronaca

Piazzale Flaminio, ecco i fondi per lo spostamento delle bancarelle

 

Addio Porta Pia, addio piazzale Flaminio. Le storiche bancarelle emigreranno altrove. Il Municipio ha trovato le risorse necessarie allo spostamento: 120 mila euro. Risorse – queste – che provengono da una variazione di bilancio votata dall’Assemblea capitolina, su richiesta appunto del Municipio. Per la precisione, del suo assessore al Commercio, Valerio Casini. Che però ancora non può sbilanciarsi sul posto che accoglierà i commercianti.

È lui stesso a fare un quadro della situazione, a RomaH24: “Con questi 120 mila euro realizzeremo dei marciapiedi e dei cigli, laddove necessario, per spostare i banchi. Molti di questi non rispettano il regolamento della strada e quindi vanno delocalizzati. Non soltanto per una questione di ordine pubblico, ma anche di sicurezza. Creeremo degli stalli appositi”.

Casini detta anche la roadmap: “Per prima cosa finiremo di intervenire in via Ravenna. I lavori dovrebbero terminare a dicembre. Poi passeremo a piazzale Flaminio, Porta Pia e piazza Alessandria. Contiamo di sistemare tutte le questioni aperte legate alla bancarelle entro la fine del 2020. Salvo ritardi – avverte l’assessore – che potrebbero essere causati dalla lunghezza dell’iter. Con questi soldi, però, non avremo più ostacoli”.

Le bancarelle faranno le valigie. Ma per andare dove? Ancora non si sa. Prima, assicurano fonti del Municipio, andranno terminati i lavori su via Ravenna. Poi saranno scelte le nuove aree per gli ambulanti di Porta Pia e piazzale Flaminio.