Roma, 6 Luglio 2020 - 14:31

1 Gennaio 2020 - 16:30 . Guido Reni . Cronaca

Arteria di un tridente strategico, così via Guido Reni è la strada della cultura

Uno scorcio di come è oggi via Guido Reni
Uno scorcio di come è oggi via Guido Reni

In molti non lo sanno, ma via Guido Reni detiene un singolare primato. È una delle strade più antiche del quartiere Flaminio. La sua genesi risale al 1913, quando papa Pio X decide di celebrare il sedicesimo centenario dell’Editto di Costantino – risalente al 313 d.C. – incaricando l’ingegnere Aristide Leonori di realizzare la chiesa di Santa Croce, che si trova oggi al civico 2.

All’epoca, in via Guido Reni non esisteva nulla. Oggi, via Guido Reni è l’arteria centrale di un tridente, composto da viale del Vignola e viale Pinturicchio. Il loro massimo comun denominatore è piazza Gentile da Fabriano.

LEGGI lo speciale (a cura di Camilla Palladino)

Sostieni RomaH24
Caro lettore,
da oltre due anni vi accompagniamo ogni giorno, ascoltiamo i vostri suggerimenti e i vostri commenti.
Il nostro impegno continua a crescere per darvi aggiornamenti continui sul vostro quartiere, per aiutare a migliorarlo, per conoscere fatti, storie, protagonisti delle nostre vite.
In questi giorni complicati, abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per vivere l'emergenza.
Grazie ai nostri collaboratori che cercano ogni giorno spunti e notizie utili anche in questa fase complessa per la nostra comunità.
Grazie a chi sostiene già il nostro progetto.
Grazie a te per il sostegno che vorrai darci.
È importante.
Sostieni RomaH24 attraverso PayPal o con carta di credito:

31 Dicembre 2019 - 16:10 . Guido Reni . Cronaca

Arteria di un tridente strategico, così via Guido Reni è la strada della cultura

Uno scorcio di come è oggi via Guido Reni
Uno scorcio di come è oggi via Guido Reni

In molti non lo sanno, ma via Guido Reni detiene un singolare primato. È una delle strade più antiche del quartiere Flaminio. La sua genesi risale al 1913, quando papa Pio X decide di celebrare il sedicesimo centenario dell’Editto di Costantino – risalente al 313 d.C. – incaricando l’ingegnere Aristide Leonori di realizzare la chiesa di Santa Croce, che si trova oggi al civico 2.

All’epoca, in via Guido Reni non esisteva nulla. Oggi, via Guido Reni è l’arteria centrale di un tridente, composto da viale del Vignola e viale Pinturicchio. Il loro massimo comun denominatore è piazza Gentile da Fabriano.

LEGGI lo speciale (a cura di Camilla Palladino)

Sostieni RomaH24
Caro lettore,
da oltre due anni vi accompagniamo ogni giorno, ascoltiamo i vostri suggerimenti e i vostri commenti.
Il nostro impegno continua a crescere per darvi aggiornamenti continui sul vostro quartiere, per aiutare a migliorarlo, per conoscere fatti, storie, protagonisti delle nostre vite.
In questi giorni complicati, abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per vivere l'emergenza.
Grazie ai nostri collaboratori che cercano ogni giorno spunti e notizie utili anche in questa fase complessa per la nostra comunità.
Grazie a chi sostiene già il nostro progetto.
Grazie a te per il sostegno che vorrai darci.
È importante.
Sostieni RomaH24 attraverso PayPal o con carta di credito: