11 gennaio 2019 - 17:50 . Trieste-Salario . Cronaca

Shoah, ecco le pietre d’inciampo che verranno posate nel quartiere

Le pietre d'inciampo che, il 15 gennaio, verranno posate nel Trieste-Salario
Le pietre d'inciampo che, il 15 gennaio, verranno posate nel Trieste-Salario

VIDEO. L’intervista esclusiva con Sandra Terracina

Una pietra d’inciampo a piazza Ledro 7 per ricordare il partigiano Luigi Pierantoni, ucciso alle Fosse Ardeatine, e una a via Panama 48 in memoria di Eugenio Elia Chimichi, un cittadino romano di religione ebraica ucciso nel 1943 nel campo di concentramento di Auschwitz.

Quelle che RomaH24 vi mostra sono le immagini dei “sampietrini della memoria” che, martedì 15 gennaio, verranno posati nelle due strade del nostro quartiere. A questi si aggiungono quelli destinati a piazza Bologna 6 (sempre nel territorio del II Municipio) per ricordare Rita CavigliaRiccardo Di Segni e Gianna Di Segni, anche loro deportati nei lager nazisti.

“Sarà un programma molto intenso e faticoso – spiega a RomaH24 Sandra Terracina, responsabile del progetto Memoria della Comunità ebraica di Roma – visto che in tutto saranno 26 le pietre d’inciampo che verranno posate in tutta la città, più le 20 che saranno ripristinate nel rione Monti dopo il furto dello scorso dicembre”.

La notte tra il 9 e il 10 dicembre, in via della Madonna dei Monti 82, alcuni ignoti avevano strappato dal selciato le pietre installate il 9 gennaio 2012 dedicate alle famiglie ebree Di Castro e Di Consiglio.

SFOGLIA la fotogallery

LEGGI dove verranno poste le pietre d’inciampo nel Trieste-Salario

LEGGI la notizia sul flash mob organizzato dal liceo Giulio Cesare

SFOGLIA la fotogallery del flash mob al “Giulio”