14 dicembre 2018 - 15:00 . Trieste . Scuola

“Ricordare per non inciampare”, il flash mob degli studenti del Giulio Cesare

Il flash mob organizzato al Giulio Cesare
Il flash mob organizzato al Giulio Cesare

“Ricordare per non inciampare”. È questo lo slogan con cui gli studenti del Giulio Cesare, questa mattina, hanno organizzato un flash mob davanti ai cancelli del liceo di corso Trieste. Per dire a tutti da che parte stanno. Chiaro il riferimento al furto delle 20 pietre da inciampo dedicate alle famiglie ebree Di Castro e Di Consiglio, rubate il 10 dicembre nel quartiere Monti.

“Una presa di posizione che fa onore al liceo del nostro quartiere”, spiega Adalgisa, una pensionata di passaggio davanti alla scuola. La manifestazione è iniziata con l’affissione di uno striscione, all’ingresso della scuola, con la scritta “Ricordare per non inciampare”. Poi alcuni studenti hanno fatto una serie di letture sul tema della memoria e, infine, tutti hanno alzato le foto dei sampietrini da inciampo rubati pochi giorni fa. La mattinata si è conclusa con la proiezione, nelle aule, di un video sulle condizioni che gli americani trovarono nei campi di concentramento al momento della liberazione.

SFOGLIA la fotogallery