12 gennaio 2019 - 15:50 . Trieste-Salario . Cronaca

Morte Aiuti, il ricordo di una mamma: “Così il professore ha aiutato mio figlio”

“Grazie professore per avermi dato la possibilità di vivere il mio bambino per 15 anni e quattro mesi”. Hanno commosso le centinaia di persone presenti al funerale dell’immunologo del Trieste-Salario, Fernando Aiuti, le parole di una mamma che ha raccontato la storia di suo figlio, affetto dall’Aids infantile.

“Ho adottato il mio bambino, Daniele, a Villa Pamphili quando aveva 10 mesi. Dopo poco tempo ho scoperto che era sieropositivo. Erano gli anni ’90, e la medicina ancora dava per spacciati i bambini che contraevano il virus. Mi affidai completamente al professor Aiuti, che lottò con tenacia, andando contro tutto e tutti e rischiando la sua stessa carriera per somministrare a Daniele farmaci non ancora riconosciuti dalla comunità scientifica. Solamente grazie a lui ho potuto godere del mio bambino fino a quando non ha avuto 15 anni e quattro mesi, diventando un caso mondiale nella ricerca contro l’HIV”, racconta, commossa, la mamma.

SFOGLIA la fotogallery

LEGGI cosa aveva detto il professore sul nostro quartiere

LEGGI le parole della Del Bello sulla morte di Aiuti