Prati | Articoli

Ex rimessa Atac, 341 proposte per Pratibus. Ma c’è il rebus sicurezza

di Daniela Mogavero

I primi grandi eventi al Pratibus District, l’ex rimessa Atac di piazza Bainsizza, si sono conclusi e il calendario delle iniziative procede. Dopo il debutto con AltaRoma, dal 24 al 27 gennaio, l’ex deposito Vittoria ha ospitato “Incontri d’autore-Fare rete con gusto” il 24 febbraio. E se i residenti hanno tollerato, storcendo il naso, feste fino a tarda sera, auto in doppia fila e hanno criticato l’amministrazione per la mancanza di servizi aggiuntivi di pulizia durante le sfilate, sul Pratibus oggi pende un’incognita: la struttura è sicura? Secondo la Ninetynine Urban Value che la gestisce da dicembre, tutti i permessi sono in regola.

Le verifiche durante AltaRoma

I vigili urbani, però, avevano sottolineato delle possibili carenze strutturali e potrebbero tornare a controllare, anche se ancora una data per il sopralluogo non c’è. La polizia municipale del Gruppo Prati aveva visitato l’ex rimessa Vittoria il penultimo giorno di Altaroma e pur avendo verificato che la documentazione amministrativa è in regola, aveva fatto sapere di voler approfondire le verifiche sull’agibilità di diverse aree anche esterne, inviando una richiesta per controllare con i tecnici preposti. La data di questa ulteriore verifica, però, non è stata ancora fissata e i diretti interessati, Ninetynine e la stessa Atac, non ne hanno notizia.

Le rassicurazioni di Ninentynine

«Non esiste alcun rischio sicurezza per chi frequenta il PratiBus District – ha dichiarato Simone Mazzarelli, Ceo di Ninentynine all’indomani dei controlli della municipale – nel mese di novembre 2018 l’immobile è stato messo in sicurezza, disinfestato, ripulito e, a seguito di adeguate attività di manutenzione, trasformato nel PratiBus District ed è dotato di: “certificato di idoneità all’uso”, “accertamento di agibilità”, “nulla osta della sovrintendenza” e “certificazioni di tenuta statica degli appendimenti”».

Parlando, poi, dell’aspetto estetico dell’ex rimessa, che è stata lasciata al suo stile anni Venti, Mazzarelli ha voluto sottolineare che «trattandosi di un’operazione di rigenerazione urbana temporanea, per scelta stilistica condivisa con tutti i partner, si è deciso di lasciare i segni del tempo ben visibili per esaltare la natura post-industriale della struttura che sta riscuotendo un immenso successo anche per questa ragione».

Piace a chi organizza eventi

Secondo la Ninetynine, che per otto mesi gestirà lo spazio dato in concessione da Atac, fino ad oggi sono state presentate 341 proposte di utilizzo per il Pratibus District. L’ex deposito è tra gli immobili che la municipalizzata del trasporto pubblico di Roma ha messo in vendita nell’ambito del piano di concordato. Recentemente, però, il Campidoglio ha fatto sapere che potrebbe riacquistare l’ex rimessa come snodo del nuovo percorso del tram che interesserà Prati.