6 novembre 2019 - 8:40 . Trieste-Salario . Cronaca

Ripristino della segnaletica stradale, così il quartiere migliorerà grazie ai detenuti

I detenuti di Rebibbia al lavoro all'interno di Villa Ada
I detenuti di Rebibbia al lavoro all'interno di Villa Ada

Detenuti al lavoro per ripristinare la segnaletica stradale del nostro quartiere. Inizierà domani, giovedì 7 novembre, per concludersi venerdì 8, l’intervento in piazza Galeno frutto del protocollo d’intesa firmato da Campidoglio, ministero della Difesa e Autostrade per l’Italia che, dopo gli altri municipi della città, ora riguarderà anche alcune strade del Trieste-Salario.

Nelle settimane successive toccherà all’area di Porta Pia, con lavori su via Bergamo, via e piazza Alessandria, via dei Villini e via di Priscilla. Già lo scorso 30 settembre i responsabili dell’ufficio tecnico del II Municipio, insieme alla presidente della commissione Lavori Pubblici, Valentina Caracciolo, e i rappresentanti di polizia penitenziaria e polizia locale, avevano effettuato un sopralluogo nelle aree interessate per delineare il programma di lavoro.

“Una bellissima idea che darà respiro ai Municipi aiutandoli a riqualificare i quartieri – spiega Caracciolo a RomaH24 -. Questa iniziativa ha una valenza sociale importantissima perché offre un lavoro e riconosce una professionalità a chi deve scontare una pena, ma vuole reintegrarsi, una volta uscito dal carcere. È noto infatti che le recidive di reato si riducono quasi a zero quando si ha un’opportunità concreta di ritornare a una vita normale”.

Tra i compiti ci sarà anche la pulizia delle caditoie ostruite e il taglio dell’erba lungo i tragitti concordati. Il progetto prosegue sulla scia di altre esperienze in cui sempre i detenuti di Rebibbia erano stati impiegati per la riqualificazione delle aree verdi, compresa Villa Ada, e la riparazione delle buche stradali.