29 novembre 2019 - 15:26 . Flaminio . Cronaca

Rischi e opportunità del nuovo Flaminio, ecco perché domani i cittadini si riuniscono

Un incontro per il futuro del Flaminio. Domani, sabato 30 novembre, a partire dalle 10.30, il cinema Tiziano in via Guido Reni 2 ospiterà un tavolo pubblico, aperto ai cittadini, per discutere il progetto che trasformerà il quartiere.

Lo scorso 23 novembre è arrivato il via libera definitivo dell’Assemblea Capitolina alla proposta di delibera sul piano per gli ex Stabilimenti militari macchine elettriche di precisione. Una rivoluzione per tutto il Flaminio che, però, desta più di un interrogativo alle associazioni e ai residenti del territorio, che vivranno sulle propria pelle questo storico cambiamento.

A farsene portavoce è Carteinregola, il laboratorio che unisce diversi comitati del quartiere, e non solo. In primis, i cittadini vorrebbero che venisse aperto un tavolo pubblico per conoscere tutti i dettagli e le funzioni della “Città della Scienza“, struttura museale di 27mila metri quadrati che dovrebbe sorgere davanti al Maxxi.

In seconda battuta, gli attivisti si interrogano sui servizi pubblici per il quartiere, che dovrebbero occupare uno spazio ci circa 2000 metri quadrati. Il rischio, secondo Carteinregola, è che un eventuale concorso per l’assegnazione del progetto richieda un iter particolarmente lungo. Per questo, vorrebbero che il suddetto concorso venisse indetto al massimo entro il prossimo febbraio.

Nel tavolo saranno quindi esaminati rischi e opportunità di un progetto destinato a rivoluzionare tutto il quartiere Flaminio.