Trieste | Articoli

Parcheggio di via Chiana, obiettivo autunno 2021

di Claudio Lollobrigida

Finalmente arrivano passi avanti per la riapertura del parcheggio di via Chiana. Entro gennaio, infatti, dovrebbe terminare la progettazione della struttura che appartiene a Roma Capitale.

È quanto emerso dalla commissione ai Lavori Pubblici convocata l’11 dicembre e a cui – oltre al presidente della cooperativa del mercato Trieste, Amedeo Valente, e agli esponenti del II Municipio – ha partecipato il direttore del Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune Alberto Di Lorenzo, che sta seguendo in prima persona l’iter per restituire al quartiere i 450 posti auto in ostaggio ormai da tre anni.

IL CRONOPROGRAMMA

Ma che cosa succederà ora? A fare il punto della situazione è la presidente della Commissione Urbanistica del II Municipio, Valentina Caracciolo: “Finalmente abbiamo il cronoprogramma che tutti, compresi gli operatori del mercato Trieste, invocavamo da tempo. Il direttore Di Lorenzo è convinto di poter indire la gara dei lavori entro marzo, quando ci sarà la prima finestra utile per assegnare i fondi”.

E poi? “Trattandosi di una cifra sotto al milione di euro – prosegue Caracciolo – Di Lorenzo ritiene che potrebbe essere avviata una procedura negoziata, più breve rispetto a una aperta, facendo ricorso a imprese già registrate al Comune. A quel punto la riapertura potrebbe avvenire nell’autunno 2021“.

Parcheggio di via Chiana

LE COMPETENZE SUL PARCHEGGIO

Nel corso della commissione è stato chiarito anche il fraintendimento avvenuto il 9 dicembre tra il presidente Valente, Atac e Roma Mobilità. Tutto è iniziato quando alcuni ingegneri della ditta che ha vinto l’appalto per la progettazione si sono recati al parcheggio. Con loro, ha raccontato Valente, “c’era anche un funzionario di Roma Mobilità, che io ho fatto come sempre entrare nel parcheggio. Alla sua richiesta di un’informazione di natura tecnica, ho chiamato il responsabile di Atac, che però ha obiettato che io non avrei far dovuto entrare nessuno. In pratica, Atac non sapeva che Roma Mobilità, che deve a sua volta svolgere la progettazione del parcheggio, fosse lì per lavorare”.

Un cortocircuito comunicativo, quindi. E riguardo cui fonti interne ad Atac, secondo quanto ricostruito da RomaH24, hanno chiarito come l’azienda, al momento, nel parcheggio svolga soltanto servizio di pulizia e vigilanza.

E per far sì che situazioni come queste non si ripetano, verrà affidata ad Amedeo Valente più autonomia sugli ingressi nel garage – “che è in custodia ad Atac”, ricorda ancora Valentina Caracciolo – così da snellire ulteriormente alcuni passaggi.

Il tanto atteso cronoprogramma verso la riapertura è dunque arrivato. E tutto il quartiere, così come gli operatori del mercato Trieste, spera che questa sia davvero la volta buona.

LEGGI lo speciale (a cura di Emiliano Magistri)

LEGGI la news sull’incontro tra Atac, II Municipio e Dipartimento mobilità

LEGGI la news sul sopralluogo tecnico nel parcheggio di via Chiana

LEGGI la news con le reazioni dei residenti


Sostieni RomaH24 Sostieni RomaH24
grazie