Trieste | Articoli

“Il destino dei pini di corso Trieste è ancora da scrivere”

di Antonio Tiso

“Non esiste alcun piano reale per l’abbattimento di tutti i pini a corso Trieste”. L’annuncio è dell’assessore all’Ambiente del II Municipio, Rosario Fabiano. Sospiro di sollievo, quindi, per gli abitanti del Trieste-Salario a distanza di una settimana dalle prime voci di abbattimento delle piante che hanno scatenato una sommossa nel quartiere.

Fabiano fa però chiarezza: “Mercoledì 15 gennaio c’è stato un vertice al Dipartimento tutela ambientale di Roma Capitale. Dopo anni in cui il II Municipio chiedeva un incontro, c’è stata finalmente l’occasione per parlare delle criticità del verde urbano nel nostro territorio, in primis del caso dei pini di corso Trieste”.

All’incontro erano presenti il direttore del Dipartimento, Guido Calzia, il responsabile dei Servizi Operativi Municipali (SOM) del II Municipio, Claudio Damiani, la responsabile dell’ufficio aree ludiche del comune, Valentina Capogreco, il capo segreteria dell’assessore all’Ambiente, Laura Fiorini, la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, il presidente della Commissione ambiente Andrea Rollin e l’assessore Fabiano. È proprio quest’ultimo a confermare come sia del tutto infondata la notizia degli abbattimenti: “Un argomento dell’incontro era lo studio della messa in sicurezza delle alberature di corso Trieste. Un tema fondamentale visti i recenti crolli a piazza Annibaliano e davanti al liceo Giulio Cesare. Tutti insieme abbiamo ragionato su un ventaglio di proposte, ma per prendere qualunque tipo di decisione bisogna attendere la relazione dei tecnici sullo stato di salute dei pini”. Tradotto: in assenza di questo documento, che dovrebbe arrivare a giorni, non si può stabilire un piano concreto.

Rosario Fabiano

“Nessuno ha deciso che saranno abbattuti tutti i pini della strada – prosegue Fabiano – l’idea è invece salvare tutto ciò che si può salvare e abbattere i pini malati e quelli giunti a fine vita”. Fabiano spiega poi come il Dipartimento, se anche volesse abbattere tutti i pini, oggi come oggi non avrebbe neppure le risorse: “Il Servizio giardini ha impiegato un anno e mezzo per liberare la strada dai tronchi degli alberi caduti nel febbraio 2018, figuriamoci se li ha per tagliare tutti gli alberi del corso”.

In sintesi: non appena arriverà la relazione tecnica sulle condizioni dei pini, si avrà un quadro più chiaro sul da farsi.

GUARDA come erano i pini di corso Trieste negli anni Trenta

LEGGI il parere dell’agronomo sui pini di corso Trieste

LEGGI la news sull’ultimo crollo

Sostieni RomaH24
Caro lettore,
da oltre due anni vi accompagniamo ogni giorno, ascoltiamo i vostri suggerimenti e i vostri commenti.
Il nostro impegno continua a crescere per darvi aggiornamenti continui sul vostro quartiere, per aiutare a migliorarlo, per conoscere fatti, storie, protagonisti delle nostre vite.
In questi giorni complicati, abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per vivere l'emergenza.
Grazie ai nostri collaboratori che cercano ogni giorno spunti e notizie utili anche in questa fase complessa per la nostra comunità.
Grazie a chi sostiene già il nostro progetto.
Grazie a te per il sostegno che vorrai darci.
È importante.
Sostieni RomaH24 attraverso PayPal o con carta di credito: