29 Giugno 2021 - 16:17 . Trieste . Ambiente

Villa Paganini, Fiorini: “Bustoni non autorizzati, altrimenti sarebbe pulita”

Le buste di plastica a Villa Paganini
Le buste di plastica a Villa Paganini

La scorsa settimana alcuni frequentatori di Villa Paganini hanno notato un bustone di plastica appeso ad un albero, in sostituzione dei cestini levati ormai da due mesi dal Comune in tutte le aree verdi di Roma. Un’iniziativa che non ha sortito gli effetti desiderati, perché la sporcizia è aumentata.

Villa Paganini fotografata dall’assessora Laura Fiorini

Evidentemente allertata, l’assessora al Verde in Campidoglio, Laura Fiorini, nei giorni scorsi ha effettuato un sopralluogo nella villa e ha verificato la situazione. “La villa sarebbe pulita se qualcuno non avesse legato a un albero, senza alcuna autorizzazione, un bustone – ha scritto sul suo profilo Facebook – . I rifiuti, infatti, si trovano proprio lì intorno.
Forse c’era chi pensava di fare cosa gradita ai frequentatori della villa, ma mi pare evidente che abbia creato solo danni”.

Nessuna responsabilità da parte di Ama o del Dipartimento tutela ambientale, come paventato da qualche frequentatore della villa. “A Roma stiamo gradualmente eliminando i cestini nei parchi e nelle ville – prosegue poi Fiorini – perché sono fonte di degrado e allo stesso tempo stiamo provvedendo a posizionare alcuni bidoni all’esterno o in prossimità dell’uscita. Spesso sono proprio i cittadini a chiederci di agire in questo modo. È un’iniziativa che è già stata messa in atto con successo in altre città, ma chiaramente è necessario un cambio di mentalità da parte di chi frequenta i parchi. Dobbiamo prenderci cura e tutelare le nostre aree verdi. È una cosa semplice“.

L’assenza dei cestini, però, non è stata accolta nella maniera giusta: ecco alcune immagini di Villa Ada risalenti a inizio giugno. Lo stesso assessore al Verde e Rifiuti del II Municipio, Rino Fabiano, aveva definito “una follia” la scelta del Comune.