29 Settembre 2021 - 7:21 . Africano . Cronaca

Villa Chigi, pronto il progetto di riqualificazione. Fabiano: “Risorse insufficienti”

Villa Chigi
Villa Chigi

di Marco Barbaliscia

Villa Chigi torna al centro del dibattito politico ed amministrativo. Il parco dell’Africano, in prossimità della Circonvallazione Salaria, sarà riqualificato. La manutenzione del giardino settecentesco è da tempo insufficiente: aree verdi non curate, fontane senza acqua e, in piena estate, anche segnalazioni di topi che si aggiravano nei paraggi. Una situazione indecorosa per i tanti cittadini che frequentano quotidianamente la villa per svolgere attività fisica, passeggiate o portare il proprio cane.

Ora, però, la musica può cambiare. Laura Fiorini, assessora alle Politiche del Verde, ha pubblicato un post su Facebook nel quale segnala che “è stato previsto un investimento di 400mila euro per la riqualificazione e la messa in sicurezza del parco. Saranno effettuati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le aree. Il progetto – aggiunge –  è stato completato e si attende il parere della Soprintendenza statale per mandarlo in gara”.

Un ratto a Villa Chigi (foto di Maggio 2021)

Fiorini spiega nel dettaglio il progetto: “Sono previsti interventi sul patrimonio arboreo, rigenerazione dei tappeti erbosi con mezzi meccanici, sistemazione dei viali, rifacimento dell’intera area del giardino degli anziani, del percorso di accesso carrabile su via Valnerina, di alcune zone dell’ex-area giochi e della scalinata del belvedere”.

Villa Chigi si rinnoverà anche nella propria offerta agli utenti: “E’ prevista la realizzazione di un’area di socializzazione per la cittadinanza, con l’inserimento di giochi per varie età con tavoli ping-pong, un’area fitness con attrezzi ginnici all’aria aperta ed una inclusiva dedicata ai più piccoli”, aggiunge Fiorini. La zona – chiude – sarà dotata di ingressi differenziati per garantire la fruibilità degli spazi anche nelle ore serali”.

Villa Chigi
Progetto di riqualificazione di Villa Chigi (Foto dal profilo Facebook di Laura Fiorini)

Un progetto ambizioso, ma che lascia delle perplessità. Rino Fabiano, assessore all’Ambiente del II Municipio, le sottolinea a Roma H24: “Siamo contenti, ma vorremmo vederlo anche noi il progetto. Diversi anni fa, per il degrado di Villa Chigi, avevo chiesto addirittura la chiusura. Avevo portato avanti l’istanza di investire risorse per rimetterla in sicurezza, ma la mia provocazione non aveva avuto seguito”.

Ora, però, il progetto c’è, ma Fabiano è preoccupato: “Spero di non rivivere quanto accaduto con il parco Nemorense. Il Municipio, per l’ennesima volta, viene messo di fronte al fatto compiuto, non potendo esprimere parere alcuno sul progetto. Mi auguro sia stato fatto un buon lavoro e messe le risorse necessarie per realizzarlo. Lamento la completa mancanza di rispetto delle istituzioni comunali nei confronti di questo Municipio”.

L’assessore Rosario Fabiano

Fabiano dedica poi un ultimo parere sul progetto: “400mila euro per il numero di interventi elencati mi sembrano pochi. Con la stessa cifra, al parco Nemorense, sono riusciti a fare solo la potatura degli alberi e le camminate. Le procedure di investimento non rispettano le intenzioni dei progetti dichiarati”.

“Per Villa Chigi – chiude Fabiano – erano stati preventivati 1,5 milioni di euro per il rifacimento completo dei viali, la stabilizzazione di una collina, la potatura degli alberi. Spero che si realizzi, ma la garanzia che con queste risorse si possa completare tutto manca. Ho tanti dubbi, mi sembra di rivivere quanto successo con parco Nemorense qualche mese fa”.

LEGGI: Topi a Villa Chigi, Fabiano: “Dal Comune nessun fondo per le derattizzazioni”. Fiorini: “Faremo un sopralluogo”