10 settembre 2019 - 19:00 . Trieste-Salario . Agenda

Tutti gli appuntamenti di mercoledì e giovedì nel Trieste-Salario

La settimana nel Trieste-Salario continua con mostre, concerti e non solo. Di seguito tutti gli appuntamenti nel quartiere per mercoledì 11 e giovedì 12 settembre.

 

mercoledì 11 settembre

Alle ore 18 alla libreria “Tra le Righe” ci sarà la presentazione del libro “Storie di ordinaria dissociazione: Non pensiero e trauma tra storia, arte e psicoanalisi“. Parteciperanno Angelo R. Pennella (psicoterapeuta), Paola Canari (psicoanalista) e Carlo Carapellese (psicoanalista). A moderare Cristina Rubano (psicoterapeuta).

Alle ore 18.30 al caffè letterario Horafelix è in programma la serata dannunziana a cent’anni dall’impresa di Fiume. Con Simonetta Bartolini, Andrea Marcigliano e Giuseppe Parlato.

Alle ore 21 al Crash di via San Marino il live di Andrea Gioia intitolato “Mio padre, la 2cv e il mangianastri“. Il cantautore di Orvieto è autore (insieme allo scrittore Francesco Paolo Oreste e al Dj – Producer Stefano Zazzera) del cortometraggio “Vedi Napoli e poi Roma“. Nel giugno del 2016 è stato scelto da Ron per aprire i concerti del suo “La Forza di dire sì Tour 2016“.

Alle 21 per “Estate al Maxxi – Libri al Maxxi“, ci sarà la presentazione di “Morgana” di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri. Dieci storie di donne: da Vivienne Westwood, stilista che ha rivoluzionato il mondo della moda, all’ex pattinatrice Tonya Harding, da Shirley Temple alle sorelle Brontë, a Marina Abramovic, Caterina da Siena, Moana Pozzi, Moira Orfei, Grace Jones e Zaha Hadid.

Alle 21 all’Auditorium Parco della MusicaGiovanni Palombo, chitarrista e compositore, presenta il suo ultimo lavoro discografico “Taccuino di Jazz Popolare“.

Al cinema Lux in programma la visione del documentario Apollo 11, montato, prodotto e diretto da Todd Douglas Miller. La pellicola si concentra sulla missione del 1969, il primo volo spaziale da cui gli uomini hanno camminato sulla Luna.

Fino al 13 settembre tornano i campus scientifici del Museo Civico di Zoologia per le vacanze estive dei giovani esploratori dai 5 ai 12 anni. I partecipanti attraverseranno le ere geologiche, l’epoca delle grandi scoperte, mondi sommersi e ambienti estremi, mettendo a punto strumenti e metodi scientifici per superare avvincenti “esplorazioni scientifiche”.

La personale di Clara Garesio dal titolo “Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte”, a cura di Lisa Hockemeyer, in programma alla Casina delle Civette (Musei di Villa Torlonia) fino al 29 settembre, propone una selezione di opere della storica ceramista di formazione faentina.

Al Museo Carlo Bilotti, all’Aranciera di Villa Borghese, in mostra fino al 13 ottobre le opere dell’artista Frank Holliday, dipinte a Roma nell’estate del 2016. Il percorso espositivo comprende anche la proiezione del film inedito di Anney Bonney “Roman Holliday“.

Con la mostra “ROMA50. Istantanee di un decennio. 200 immagini mai viste dall’archivio del quotidiano Paese Sera a cura di Giuseppe Casetti e Chiara Gelato, si apre al Museo del Louvre di via della Reginella l’esposizione permanente dedicata all’immenso patrimonio fotografico ascrivibile agli anni Cinquanta dello storico quotidiano romano che quest’anno compie settant’anni dalla nascita.

 

giovedì 12 settembre

Da oggi e fino al 30 settembre sarà possibile ammirare la nuova installazione di Massimiliano Mascaro al Musa, Museo degli Strumenti musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Si tratta di una installazione interattiva, creata per la manifestazione Artescienza 2019, fondata su un sistema audiovisivo originale che consente una migliore integrazione tra fenomeni visivi e sonori e interagisce con il pubblico.

Fino a domenica 15 settembre, dalle ore 10, al Macro di via Nizza Anton Roca darà vita a OccupArte. Occupazione temporanea dello spazio fisico e concettuale del museo, tenuto con la forza delle idee e la concretezza dell’agire artistico. Convertito in occupatore temporaneo – questo è il carico assunto – l’artista intende costituire un tempo di riflessione, non più rinviabile, sull’abitare il contemporaneo.

La Casina di Raffaello di Villa Borghese ospita fino al 15 settembre la mostra “Distruzione Creativa. Opere di Antoh Mansueto“. Esposte tele, opere in alluminio sagomato, grafiche, video, sculture in legno riciclato e carta, dell’artista.

Fino al 15 settembre alla Casina delle Civette di Villa Torlonia la mostra “La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980”. Esposte più di 50 opere in vetro, tutti pezzi unici e rari provenienti direttamente dalla loro collezione privata.

Al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia fino al 6 ottobre è in programma la mostra “Il Ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria“. Il nuovo progetto espositivo affronta il tema dell’intreccio fisiologico dei diversi momenti della vita da un punto di vista sociale, mettendo in luce le transizioni da una fase all’altra e le diversità di approccio a seconda del contesto storico nel quale si vive.

Fino al 13 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna è in programma “Wechselspiel“, una doppia installazione site specific di Paolo Bielli e Susanne Kessler ispirata alla mostra in corso “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione“.

Da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta: la mostra Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione – alla Galleria d’Arte Moderna di Roma fino al 13 ottobre – è una riflessione sulla figura femminile attraverso la visione di artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

Ai Mercati di Traiano fino al 18 ottobre in programma “Mortali Immortali. I tesori del Sichuan nell’antica Cina una grande mostra dedicata all’antica civiltà del Sichuan promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Ufficio del Patrimonio Culturale della Provincia del Sichuan, curata da Wang Fang, archeologa e vice direttrice del Museo di Jinsha, e organizzata da ChinaMuseum International con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura.

Fino al 27 ottobre il Museo dell’Ara Pacis ospita la mostra “Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e da Ville de Lyon.

CONSULTA l’agenda