1 agosto 2019 - 19:00 . Trieste-Salario . Agenda

Tutti gli appuntamenti di venerdì e sabato nel Trieste-Salario

La settimana nel Trieste-Salario continua con mostre, concerti e non solo. Di seguito tutti gli appuntamenti nel quartiere per venerdì 2 e sabato 3 agosto.

 

venerdì 2 agosto

Alle 21 all’Auditorium Parco della Musica, dopo l’annuncio del suo nuovo album LP5, arriva al Roma Summer Fest Apparat.

A seguito del grande successo ottenuto nelle due passate stagioni prosegue Playing Shakespeare ideato da Loredana Scaramella, che ha voluto unire l’aspetto divulgativo (lo spettatore scoprirà tante cose curiose e particolari che accadevano al tempo di Shakespeare) e l’aspetto puramente spettacolare con annessi virtuosismi di un gruppo di attori che oramai fa parte, a pieno titolo, della storia del Globe.

Alle 21.30 a Villa Ada in concerto Il Muro del Canto, uno tra i gruppi più amati della capitale, attualmente in tour per presentare il loro album di inediti “L’amore mio non more”.

Fino al 3 agosto alle Terme di Caracalla in programma l’Aida di Giuseppe Verde, per la regia di Denis Krief. Sul podio il direttore Jordi Bernàcer. Il cast vedrà alternarsi Vittoria Yeo e Serena Farnocchia nel ruolo di Aida; Alfred Kim e Diego Cavazzin come Radamès; Judit Kutasi e Silvia Beltrami in Amneris. Il Re è Gabriele Sagona; Marco Caria e Andrii Ganchuck impersonano Amonasro; Adrian Sâmpetrean e Alessio Cacciamani saranno Ramfis.

Il cinema d’estate a Roma e al liceo RighiFino al 9 settembre proiezioni cinematografiche anche alla presenza del cast, i dietro le quinte raccontati dai protagonisti e poi dibattiti, presentazioni di libri e molto altro ancora.

Al Museo Carlo Bilotti, all’Aranciera di Villa Borghese, in mostra fino al 13 ottobre le opere dell’artista Frank Holliday, dipinte a Roma nell’estate del 2016. Il percorso espositivo comprende anche la proiezione del film inedito di Anney Bonney “Roman Holliday“.

Fino al 13 settembre tornano i campus scientifici del Museo Civico di Zoologia per le vacanze estive dei giovani esploratori dai 5 ai 12 anni. I partecipanti attraverseranno le ere geologiche, l’epoca delle grandi scoperte, mondi sommersi e ambienti estremi, mettendo a punto strumenti e metodi scientifici per superare avvincenti “esplorazioni scientifiche”.

Fino al 31 agosto alla Casa del Cinema è in programma “Sensuability: ti ha detto niente la mamma?“, la prima mostra a fumetti per raccontare con ironia i pregiudizi sulla sessualità e disabilità.

La personale di Clara Garesio dal titolo “Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte”, a cura di Lisa Hockemeyer, in programma alla Casina delle Civette (Musei di Villa Torlonia) fino al 29 settembre, propone una selezione di opere della storica ceramista di formazione faentina.

Con la mostra “ROMA50. Istantanee di un decennio. 200 immagini mai viste dall’archivio del quotidiano Paese Sera a cura di Giuseppe Casetti e Chiara Gelato, si apre al Museo del Louvre di via della Reginella l’esposizione permanente dedicata all’immenso patrimonio fotografico ascrivibile agli anni Cinquanta dello storico quotidiano romano che quest’anno compie settant’anni dalla nascita.

 

 

sabato 3 agosto

A seguito del grande successo ottenuto nelle due passate stagioni prosegue Playing Shakespeare ideato da Loredana Scaramella, che ha voluto unire l’aspetto divulgativo (lo spettatore scoprirà tante cose curiose e particolari che accadevano al tempo di Shakespeare) e l’aspetto puramente spettacolare con annessi virtuosismi di un gruppo di attori che oramai fa parte, a pieno titolo, della storia del Globe.

Alle 19 “Villa Ada – Roma Incontra Il Mondo” e Face Magazine celebrano una delle band che ha scritto la storia della musica rock con la serata “Nirvana 1989-2019”. Previsti i concerti di Angela Baraldi, voce rock femminile per eccellenza, i Paxarmata Ilenia Volpe.

Fino al 4 agosto al Globe Theatre a Villa Borghese andrà in scena “La bisbetica domata“, per la regia di Loredana Scaramella. Spettacoli alle ore 21.15 (escluso i lunedì).

Fino al 9 settembre alla Casa del Cinema arriva “Caleidoscopio“, la rassegna che prevede 86 serate gratuite a cielo aperto dedicate alle stelle della cinematografia italiana e internazionale nel suggestivo scenario di Villa Borghese.

La Casina di Raffaello di Villa Borghese ospita fino al 15 settembre la mostra “Distruzione Creativa. Opere di Antoh Mansueto“. Esposte tele, opere in alluminio sagomato, grafiche, video, sculture in legno riciclato e carta, dell’artista.

Fino al 13 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna è in programma “Wechselspiel“, una doppia installazione site specific di Paolo Bielli e Susanne Kessler ispirata alla mostra in corso “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione“.

Fino al 15 settembre alla Casina delle Civette di Villa Torlonia la mostra “La Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980”. Esposte più di 50 opere in vetro, tutti pezzi unici e rari provenienti direttamente dalla loro collezione privata.

Fino al 27 ottobre il Museo dell’Ara Pacis ospita la mostra “Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia” promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e da Ville de Lyon.

Ai Mercati di Traiano fino al 18 ottobre in programma “Mortali Immortali. I tesori del Sichuan nell’antica Cina una grande mostra dedicata all’antica civiltà del Sichuan promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dall’Ufficio del Patrimonio Culturale della Provincia del Sichuan, curata da Wang Fang, archeologa e vice direttrice del Museo di Jinsha, e organizzata da ChinaMuseum International con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura.

Da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta: la mostra Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione – alla Galleria d’Arte Moderna di Roma fino al 13 ottobre – è una riflessione sulla figura femminile attraverso la visione di artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

Fino al 25 agosto al Chiostro del Bramante i sogni incontrano la grande arte contemporanea. In scena “Dream”, la mostra dove a straordinarie opere d’arte si alternano lavori site-specific ripensati per gli spazi del complesso museale.

Fino all’8 settembre al Maxxi arriva “Paola Pivi. World Record“, a cura di Hou Hanru e Anne Palopoli. Un progetto site specific, immersivo e coinvolgente, tra opere storiche e lavori più recenti.

 

CONSULTA l’agenda