18 Maggio 2020 - 11:05 . Salario . Cronaca

Sosta selvaggia a Villa Ada, Caracciolo: “Abbiamo un piano per impedirla”

Sosta selvaggia a Villa Ada. Dal gruppo Facebook “Quartiere Trieste Salario – II Municipio”
Sosta selvaggia a Villa Ada. Dal gruppo Facebook “Quartiere Trieste Salario – II Municipio”

“Dobbiamo impedire i parcheggi sui marciapiedi all’entrata di Villa Ada. A breve presenteremo una mozione in Consiglio affinché gli agenti della polizia di Roma Capitale presidino le entrate di via Salaria”. Ad annunciarlo è la presidente della commissione Urbanistica del II Municipio Valentina Caracciolo che, a RomaH24, spiega di voler affrontare una volta per tutte il problema della sosta selvaggia in prossimità del più importante polmone verde del Trieste Salario.

Con l’inizio della fase 2 i cittadini stanno assistendo a un ritorno al passato. Auto sul marciapiede, passanti costretti a camminare in strada. E, come se non bastasse, l’entrata dei cavalli in via Salaria trasformata ormai in un parcheggio abusivo.

La situazione non è passata inosservata alla presidente della commissione Mobilità del II Municipio: “È un problema che va assolutamente risolto – spiega Caracciolo –. La sosta selvaggia delle auto determina un restringimento delle carreggiate, difficoltà di transito per i passanti e per i portatori di handicap, rallentamento del traffico, e ingorghi che rendono estenuante percorrere quest’arteria stradale del quartiere”.