19 novembre 2019 - 11:42 . Africano . Cultura

Piazza Gimma, tutto quello che c’è da sapere sul nuovo box per il bookcrossing

Da venerdì 15 novembre il mercato di piazza Gimma ospita un box, il numero 36, dedicato interamente ai libri. “Desideriamo che sia un luogo vivo, un salotto dove leggere, confrontarsi sui libri e assistere a piccole presentazioni”. Sono le parole di Miriam Grego, una delle volontarie che ha contribuito a far nascere la nuova libreria gratuita del quartiere.

L’assessore Casini (sulla destra) con i volontari che hanno contribuito al progetto

Ma come funzionerà in concreto il nuovo angolo del bookcrossing del Trieste-Salario, aperto dalle 8.30 alle 19? “Non dovrà essere un prolungamento della soffitta di casa, dove le persone depositano scatoloni di libri impolverati. Invitiamo chiunque ami la lettura a regalare testi di ogni genere, ma anche a prenderne tra quelli che trovano qui. Vogliamo un ricambio continuo“. Lo spazio nasce grazie alla collaborazione tra gli operatori ortofrutticoli del mercato, il II Municipio e alcuni cittadini attivi.

piazza gimma

Prosegue la Grego: “La maggior parte dei volumi attuali proviene dalla collezione della vecchia preside dell’istituto Contardo Ferrini, la dottoressa Maria Maddalena Serena, che è mancata a maggio 2019″.

piazza gimma

All’inaugurazione dello spazio, il 15 novembre, era presente anche lo scrittore Gianluca Stisi, che vive in zona Africano: “Ho donato alcuni miei testi, sono gialli ambientati nell’antica Roma di Traiano“. In futuro lo spazio dovrebbe diventare un luogo di aggregazione sociale, come spiega la Grego: “Stiamo pensando a piccole presentazioni di libri, presto ci organizzeremo”. Per qualsiasi informazione rivolgersi a Leonardo, box 10.

piazza gimma