7 Luglio 2020 - 12:11 . Annibaliano . Cronaca

Parking Annibaliano: il bando va deserto, ma esiste un piano B

Il parcheggio di piazza Annibaliano
Il parcheggio di piazza Annibaliano

A che punto è l’iter per il parcheggio di piazza Annibaliano? La gara per l’affidamento dei lavori di completamento è andata deserta. Resta ora una seconda strada per raggiungere l’obiettivo entro la fine del 2020. A fare chiarezza sulla situazione è Valentina Caracciolo, presidente della Commissione urbanistica del II Municipio: “Probabilmente il bando è stato lanciato in un periodo complicato per le ditte, anche per reperire una parte della documentazione necessaria”.

Il parcheggio deserto

E allora cosa succederà? Molto probabilmente ora si procederà con una procedura negoziata, più semplice e rapida per restare fedeli al cronoprogramma che il Dipartimento per la Mobilità di Roma Capitale si è dato. Tradotto: le aziende che già sono registrate su un albo di fornitori del Comune saranno invitate a partecipare al bando e questo meccanismo permetterà di restringere i tempi per affidare il cantiere.

L’ammontare previsto dal Campidoglio per terminare il cantiere infinito sulla linea B1 della metro ammonta a due milioni e seicentomila euro. Una cifra importante che proviene dai fondi europei Por-Fesr (ossia per lo sviluppo regionale) e che è già stata inserita nella proposta di Bilancio di previsione per il periodo 2019-2021.

Il cantiere, fanno sapere fonti interne al Municipio e a Roma Mobilità, dovrebbe durare nove mesi. Quindi, il taglio del nastro del parcheggio di scambio Annibaliano potrebbe avvenire entro la fine del 2021. Sarebbero sette dunque gli anni di ritardo sulla consegna ai cittadini perché avrebbe dovuto essere inaugurato nel 2014. Lo scheletro è stato realizzato una decina di anni fa e da allora giace in stato di abbandono. Per residenti e pendolari sarebbe un’opera in grado di portare un po’ di respiro alla viabilità dell’intero quartiere. Il parcheggio, una volta concluso, sarà gestito da Atac.