14 settembre 2019 - 18:37 . Trieste-Salario . Cronaca

Nuovo governo PD-Cinquestelle, Del Bello: “Ecco perché può rilanciare il quartiere”

“Dopo questo nuovo patto di governo, spero che i rapporti con Virginia Raggi siano ancora più forti”. Francesca Del Bello sorride. È una dei quattro presidenti dei Municipi rossi di Roma. Quelli a guida Pd. E come spiega in questa intervista esclusiva a RomaH24, fa parte dell’ala dem che guarda con favore all’alleanza con i Cinquestelle. Ecco perché.

Presidente, quali riflessi potrà avere questo nuovo patto di governo su Roma, e quindi sul nostro quartiere?
“Il tema della città-Capitale deve essere il primo punto all’ordine del giorno del prossimo governo. Questo è il nodo principale per ripartire”.

Il nuovo asse politico può favorire un cambio di governance che dia ai Municipi le risorse necessarie, umane e finanziarie?
“Serve maggiore autonomia ai Municipi. Le attuali risorse non bastano. Ma, più in generale, auspico appunto la nascita di una nuova governance per Roma che porti a un riassetto amministrativo”.

Ma in che modo?
“Prendiamo, ad esempio, il decreto crescita, che prevede in ciascun Comune interventi sugli edifici pubblici nel rispetto delle norme di risparmio energico. Il che significa rinnovamenti di scuole e uffici utilizzando pannelli fotovoltaici e simili, che sono mezzi fondamentali. Ecco, per questo tipo di progetto il decreto crescita mette a disposizione 3 milioni di euro, da dividere tra 12 Comuni che abbiano più di 250 mila abitanti, tra cui Roma, a cui viene riservato lo stesso trattamento delle altre città. Si devono cambiare queste cose, la Capitale deve avere risorse adeguate alle sue necessità. Ne ho già parlato tempo fa con la sindaca Raggi”.

La sindaca, appunto: col nuovo governo, potrebbero cambiare i rapporti con la prima cittadina?
“Tra me e la Raggi c’è sempre stato grande rispetto reciproco. E spero che ora possa essere rafforzato. Quella per Roma e per il nostro territorio è una battaglia da condurre insieme”.

LEGGI l’editoriale sulla nuova governance per Roma (di Luigi Carletti)