28 marzo 2019 - 16:32 . Trieste-Salario . Scuola

Nuova maturità, anche i licei del Trieste-Salario scioperano domani. Ecco dove

Avogadro, Giulio Cesare e Carducci. Sono questi i licei del Trieste-Salario che hanno aderito allo sciopero di domani, venerdì 29 marzo, per protestare contro la nuova tipologia di maturità. A partire da quest’anno, infatti, le prove scritte saranno due invece di tre, e la seconda non sarà più specifica per ogni indirizzo, ma uguale per tutti. Per quanto riguarda l’orale, invece, gli alunni non dovranno più scrivere la tesina.

La manifestazione è stata organizzata dal Comitato studentesco romano, un gruppo spontaneo di studenti, nato dall’idea dei rappresentanti d’istituto delle ventitré scuole della Capitale — più una di Ostia — che parteciperanno. L’appuntamento è per domani mattina, alle ore 10:00, a piramide Cestia. Ma gli alunni protesteranno anche di fronte al Miur, il cui ministro, Marco Bussetti, è responsabile delle novità applicate all’esame di Stato.

Come fa sapere a RomaH24 Anatholij Costanzo, rappresentante d’istituto dell’Avogadro, in via Brenta, la giornata non avrà nessun colore politico, bandiera, o strumentalizzazione: sarà dedicata esclusivamente agli alunni e alla volontà di mostrare il loro dissenso verso un cambiamento ritenuto troppo radicale, confuso, ingiusto.