21 settembre 2019 - 12:44 . Trieste-Salario . Viabilità

Metro, il viaggio si paga al tornello con il bancomat. Tap&Go c’è anche nel quartiere

Il sistema "Tap&Go" alla fermata della metro Sant'Agnese-Annibaliano
Il sistema "Tap&Go" alla fermata della metro Sant'Agnese-Annibaliano

Pagare il viaggio in metro direttamente ai tornelli di ingresso grazie a bancomat o carta di credito. È ciò che è possibile fare grazie a “Tap&Go”, il nuovo sistema di pagamento di Atac, che consente di accedere a tutta la rete metroferroviaria e di superficie utilizzando una carta contactless, senza bisogno di acquistare il biglietto cartaceo.

Il sistema “Tap&Go” alla fermata della metro Policlinico

Sono già sei le macchinette attive nelle tre stazioni del nostro quartiere: due per ognuna, a Libia e Sant’Agnese-Annibaliano sulla linea B1, e a Policlinico sulla linea B. Il sistema, realizzato in collaborazione con Mastercard, è molto semplice.

Il sistema “Tap&Go” alla fermata della metro Sant’Agnese-Annibaliano

L’utente in possesso di carte di credito o bancomat dovrà avvicinare la sua card al lettore, posto alle entrate delle stazioni, per sbloccare il tornello. Tap&Go funziona con tutte le carte contactless dei maggiori circuiti di pagamento (Mastercard, Visa, American Express e altre) e con le carte di debito e prepagate ricaricabili dei principali circuiti. Il servizio abilita al pagamento anche tutti i dispositivi digitali smartphone e smartwatch, Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay. Non sono previste commissioni aggiuntive, al contrario verrà accreditata la tariffa più conveniente in base al numero dei ticket acquistati in un giorno.

I tornelli di accesso alla stazione della metro Libia

Per usare Tap&Go, il viaggio deve iniziare in una stazione della metro o delle ferrovie gestite da Atac. Il limite di validità resta quello di un singolo biglietto, ovvero 100 minuti, o 24 nel caso del giornaliero. Si potrà acquistare anche un abbonamento mensile con la stessa metodologia. Tutti i Pos dei tornelli sono certificati e rispondono agli standard di sicurezza richiesti per i pagamenti contactless. In caso di accertamenti da parte del controllore, il passeggero non dovrà fare altro che mostrare la carta utilizzata per l’acquisto. Il controllore potrà verificare la correttezza della procedura avvicinando il suo palmare alla carta del cliente.

Entro la fine dell’anno funzionerà in tutti i varchi delle stazioni della metro A, B, C e delle ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Centocelle.