13 Aprile 2021 - 12:00 . Trieste-Salario . Cronaca

Lattanzi (Iv) nuova vicepresidente vicaria del consiglio: “Massimo supporto a Manfredi”

di Valerio Valeri

Venerdì 9 aprile si è tenuta in consiglio municipale la votazione per il nuovo ufficio di presidenza, in seguito alle dimissioni del Pd Guido Capraro formalizzate la settimana precedente. L’aula ha premiato Carlo Luigi Manfredi, già capogruppo dem, come presidente e la consigliera Rita Lattanzi (capogruppo di Italia Viva), vicepresidente vicaria. Un cambio ai vertici dell’aula che ha spostato gli equilibri più verso la coalizione di centrosinistra, dato che Lattanzi ha preso il posto di Holljver Paolo, esponente di Fratelli d’Italia.

“Per me è un’investitura di spessore – ha dichiarato Lattanzi a Roma H24 – , un ruolo spesso sottovalutato ma invece importante nel consiglio. È una figura di garanzia per tutti i consiglieri e le consigliere e serve a regolare gli indirizzi del consiglio, un lavoro oneroso e importante. Lo rivestirò con la massima responsabilità, serietà e rispetto“.

Sulle tensioni degli ultimi mesi, evidenziate recentemente anche dall’assessore Fabiano in seguito alle dimissioni di Capraro, la consigliera del partito di Matteo Renzi commenta così: “Quello che succede è dovuto spesso e volentieri a refusi amministrativi e regolamentari – spiega – , accade che in consiglio arrivino documenti incompleti contestualmente alla convocazione. E’ normale quindi che le forze di opposizione vigilino su questo, facciano verifiche. Questa è una difficoltà dovuta anche al momento pandemico, molti dipendenti degli uffici lavorano da casa, può capitare che vengano fatti errori”.

“Adesso, però – conclude Rita Lattanzi – l’attuale ufficio di presidenza ha con me un rinforzo in qualità di vicario, essendo eletta nell’ambito della maggioranza e sicuramente la verifica e il controllo di queste procedure saranno più attenti. Il presidente Manfredi sarà ben supportato“.

LEGGI le parole di Fabiano sulle dimissioni di Capraro

LEGGI dell’elezione di Manfredi del Pd come nuovo presidente del consiglio