24 Dicembre 2021 - 7:30 . Trieste-Salario . Cronaca

Incidenti, via Nomentana tra i “50 Black Points” del Comune. Caracciolo: “Incroci sicuri, servono gli autovelox”

Obiettivo sicurezza per le strade di Roma e del nostro territorio. Il sindaco Gualtieri ha messo tra le priorità del suo mandato il raggiungimento di uno status che porti a far diminuire il numero di incidenti. Proprio per questo, Roma Servizi per la Mobilità e l’assessorato ai Trasporti hanno stilato un elenco di 50 “Black Points” critici.

La lista comprende i luoghi più pericolosi della capitale da mettere in sicurezza e vede elencati anche gli incroci dove, negli ultimi anni, si sono verificati più sinistri. I primi 40 interventi sono stati già progettati e 20 verranno realizzati entro la fine del 2022. Tra le emergenze c’è anche un incrocio del nostro quartiere.

Il riferimento è a via Nomentana e all’incrocio con via Lazzaro Spallanzani. Un punto critico per la viabilità del quartiere, dove incidenti più o meno gravi si susseguono a cadenza quasi settimanale. Nel luogo si sono anche verificati due sinistri morali. Nel 2017 perse la vita il 18enne Francesco Di Terlizzi, mentre il 23 ottobre 2020 fu Serena Greco (38 anni) a rimanere uccisa. L’obiettivo dei tecnici capitolini è fare il possibile affinché episodi del genere non accadano più.

Valentina Caracciolo

Possibilità di migliorie non mancano, come affermato da Valentina Caracciolo (assessora alla Mobilità del II Municipio) a Roma H24: “È un incrocio sicuramente pericoloso, ma già sicuro. Ci sono i semafori e le strisce pedonali sono ben visibili. I problemi sono determinati da altre cause, come l’alta velocità o le manovre scorrette”.

L’incrocio sarà comunque attenzionato: “Al momento non c’è ancora una progettazione dell’intervento, ma come Municipio siamo pronti a collaborare per rendere il punto più sicuro”, dice Caracciolo. Che specifica: “Si possono fare tante cose come rivedere le fasi del semaforo o mettere una segnaletica più chiara. Il tema caldo resta però quello della velocità:  via Nomentana andrebbe dotata di autovelox e telecamere”.

Via Nomentana
Via nomentana incrocio via di Sant’Agnese

E proprio gli autovelox sono uno strumento sul quale il Municipio intende puntare per il 2022: “Ci sono diverse strade nel quartiere che vengono utilizzate come piste da corsa e questo è inaccettabile. Un esempio è via Nizza. Il codice della strada consente ora di mettere autovelox anche sui percorsi non ad alta viabilità e come Municipio, nell’anno nuovo, ci prendiamo l’impegno di portarlo a termine”, chiude Caracciolo.

LEGGI Da via Nomentana a piazza Istria: gli incroci più pericolosi per pedoni e auto nel quartiere