13 settembre 2019 - 7:39 . Salario . Cronaca

Il Tmb Salario chiude in maniera definitiva. Ecco cosa dice la Regione Lazio

Il Tmb di via Salaria è definitamente chiuso. Queste le parole con cui l’assessore all’Ambiente della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, ha comunicato la revoca dell’AIA: “Con determina della Direzione regionale per il Ciclo dei Rifiuti è stata ritirata l’autorizzazione integrata ambientale all’azienda Ama per l’impianto di trattamento dei rifiuti di via Salaria. Nel centro del Salario, danneggiato lo scorso anno da un incendio, non potranno essere più stoccati e trattati i rifiuti indifferenziati da parte dell’azienda capitolina. Dopo la richiesta avanzata dall’Ama, la Regione ha mantenuto il suo impegno con le istituzioni locali e i cittadini del quadrante Salario ritirando l’Aia per l’impianto di trattamento dei rifiuti. Ora l’azienda proceda in tempi brevi alla bonifica e alla riqualificazione ambientale“.

Proprio pochi giorni fa il presidente del III Municipio, Giovanni Caudo, aveva effettuato un sopralluogo dello stabilimento con i responsabili di Enea per fare il punto sulle attività preliminari alla bonifica. Tra i residenti della zona e del Trieste-Salario era anche circolata la notizia secondo cui l’impianto era stato rimesso in funzione a seguito di un guasto all’impianto di Rocca Cencia.

Caudo aveva però smentito tutto in maniera netta: “Nell’area c’è il parcheggio dei compattatori che continuano ad entrare e uscire perché lì gli autisti hanno le docce, gli armadietti e quant’altro serve per il cambio turno. I camion erano pieni o vuoti ma non scaricano né operano trasbordo o altro”.

LEGGI la notizia delle persone indagate

LEGGI la notizia della petizione per non pagare la Tari