19 Aprile 2020 - 15:29 . Vescovio . Cronaca

Excalibur, lo storico locale di piazza Vescovio riparte come pub “a domicilio”

Roberto Curzi
Roberto Curzi

C’è una novità da piazza Vescovio: l’Excalibur Pub riapre, ma solo con le consegne a domicilio per ora. Andiamo per i 30 anni di presenza e servizio in zona: questo che è un pub importante non solo a Roma Nord, aprì nei giorni di Di Pietro, Tangentopoli… Sembra un secolo fa. Nel corso degli anni ha saputo superare tutte le crisi dell’era decadente, gli anni ’90, quando l’ottimismo reganiano, la Milano da Bere, le spalline e i capelli fonati venivano consegnati al passato. Ha superato anche la crisi del 2008 e seguenti, quando pensavamo di aver assistito ad un reset del mondo occidentale. A Roma si dice “robbetta”, in confronto al Covid-19.

Lockdown da 30 giorni suonati, smarrimento, incertezza, ricerca di punti fermi: questo è il presente, per il Paese come per i nostri quartieri. “Niente sarà più come prima” sembrava un monito da novelli Savonarola solo una decina di giorni fa, e invece no, sarà proprio così.

Cosa succede intorno a noi, nel nostro vicinato? Su chi possiamo contare, già oggi? Per cibo e birra l’Excalibur c’è. Abbiamo incontrato i fratelli Curzi, Gianluca, Roberto e Giada. Questa è la nostra intervista, sotto l’attento controllo di mamma Rosa col mattarello in mano.

LEGGI lo speciale (a cura di Dario Pettinelli)