9 ottobre 2019 - 10:44 . Trieste-Salario . Cronaca

Dalle buche alla sosta selvaggia, tutto quello che dovete sapere per far venire i vigili

Avete notato una buca pericolosa sulla strada, un albero piegato, fontanelle ostruite o mal funzionanti, auto parcheggiate sulle strisce o davanti agli scivoli per disabili? Per la sosta selvaggia, per tutti i rischi e i problemi del territorio, ma anche per semplici suggerimenti, Roma Capitale mette a disposizione il Sistema unico delle segnalazioni (Sus) affinché ogni cittadino possa richiedere un intervento da parte di forze dell’ordine o dei servizi comunali.

Per usufruire del Sus è necessario accedere al sito di Roma Capitale e, previa identificazione tramite il sistema Spid (Sistema unico di identità digitale) o Cns (Carta nazionale dei servizi), compilare il modulo attraverso il quale si possono inviare suggerimenti, segnalazioni o reclami al riguardo le attività degli uffici capitolini.

La procedura è molto semplice, basta riportare una breve descrizione del problema e geolocalizzarla, scrivendo il nome della strada interessata. È possibile, inoltre, inviare anche un file (una fotografia o un documento). Una volta completata la segnalazione, sarà “protocollata” dal sistema affinché l’utente possa seguirne l’iter in tempo reale.

La segnalazione ha tre stadi di avanzamento: “Registrata” (acquisita dal sistema in fase di verifica), “In lavorazione” (in carico a una struttura dell’Amministrazione) e “Chiusa” (con risposta da parte dell’Amministrazione, obbligata a riferire l’esito della segnalazione, sia esso positivo o negativo).