8 Ottobre 2020 - 14:16 . Trieste-Salario . Cronaca

Covid-19, tutto quello che dovete sapere sulle nuove regole

Il premier Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte

Mascherine, assembramenti, attività sportiva, mezzi pubblici, il Covid-19 continua a condizionare la quotidianità del quartiere, e non solo, con regole e norme in continuo mutamento. Ieri, 7 ottobre, il Consiglio dei ministri ha prorogato lo stato di emergenza per il Coronavirus al 31 gennaio 2021, emanando anche un nuovo decreto legge. Fino ad eventuali nuove disposizioni ecco cosa si può fare e cosa invece è vietato. 

MASCHERINE

È obbligatorio portarsi sempre dietro la mascherina e indossarla in tutti i luoghi al chiuso (uffici compresi), fatta eccezione per le abitazioni. Nel Lazio, è obbligatorio indossarla in tutti i luoghi all’aperto e per tutta la durata del giorno. Nel resto d’Italia il divieto non vale nei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento da altre persone non conviventi (esempio, una passeggiata al mare o al parco lontani da altre persone). Sono esonerati dall’indossare il presidio medico le persone che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai sei anni e chi ha patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e chi interagisce con loro.

MEZZI PUBBLICI
È obbligatorio indossare la mascherina a bordo dei mezzi pubblici come bus, metro, treni e aerei.

DISTANZIAMENTO SOCIALE

Nei luoghi pubblici, resta in vigore il distanziamento fisico di almeno un metro e il divieto di assembramento.

TEMPERATURA

Chiunque abbia la temperatura corporea superiore ai 37.5° C con sintomi da infezione respiratoria deve rimanere a casa e limitare al massimo i contatti con altre persone. Deve essere informato il proprio medico curante.

REGIONI

Palazzo Chigi autorizza le regioni ad applicare norme più restrittive di quelle nazionali (come accade nel Lazio, dove la mascherina deve essere indossata sempre nei luoghi all’aperto), eventuali misure di allentamento potranno essere prese dai governatori soltanto d’intesa col Ministero della sanità.

QUARANTENA

È previsto il divieto assoluto di uscire di casa per chi è sottoposto alla quarantena.

SANZIONI

Le sanzioni per chi trasgredisce le regole anti-Covid (come il mancato uso della mascherina e il divieto di assembramento) vanno da 400 a 1.000 euro. Chi non rispetta invece la quarantena rischia una multa da 500 a 5.000 euro e l’arresto da 3 a 18 mesi.

CINEMA, TEATRI E CONCERTI

La capienza massima di cinema e teatri resta di 200 persone per le strutture al chiuso e di 1.000 per quelle all’aperto.

TAMPONI

Chi arriva in Italia da Gran Bretagna, Olanda e Belgio dovrà sottoporsi al tampone. Per informazioni, il Dicastero della salute ha attivato dall’Italia il numero gratuito 1500 e dall’estero i numeri +39 0232008345 e +39 0283905385.

LEGGI la news su dove fare i test antigenici a Roma a 22 euro

LEGGI la news su modelli e prezzi delle mascherine nelle nostre farmacie