2 settembre 2019 - 8:40 . Trieste-Salario . Cronaca

Carta d’identità elettronica, questa la nuova procedura per ottenerla nel II Municipio

Curiosamente, della notizia non c’è traccia sul sito di Roma Capitale. O quantomeno sulla home. Ma che sia una notizia, non c’è dubbio: l’ha data il Ministero dell’Interno, sul suo sito. Dal 2 settembre, ossia da oggi, sarà obbligatorio confermare via mail l’appuntamento per il rilascio della carta d’identità elettronica. Alias, “Agenda cie”.

Alla base del provvedimento c’è stata una constatazione, fatta non tanto dal Viminale quanto dagli uffici anagrafici che quotidianamente si trovano a fronteggiare il problema. Quello dei cittadini che prenotano un appuntamento per la consegna della carta, salvo poi non presentarsi nel giorno e nell’orario previsti. Cittadini che così (non) facendo impediscono ad altri utenti di prenotare in tempi brevi.

Quindi, da adesso in poi, ogni volta che prenoterete un appuntamento vi arriverà – dieci giorni prima del giorno X – una mail in cui vi sarà chiesto di confermare la data “concordata”. Avete tempo fino a 72 ore prima. Poi, addio. L’appuntamento sarà cancellato.

L’obbligo di conferma varrà solo in caso di prenotazione online. Se invece fisserete l’appuntamento tramite i totem di “Roma facile”, nessun problema. Non dovrete fare altro. La ragione? Ignota. Forse, perché se già avete fatto la fatica di presentarvi fisicamente in Municipio, difficilmente vi dimenticherete di tornarci per l’appuntamento. Chissà.

Non è l’unica novità in vista. Adesso, può prenotarsi nel nostro Municipio anche chi non risiede nel Comune di Roma. Per esempio, da Bologna. Aumentano i “concorrenti” per il II Municipio dove, al momento, la prima data utile per il rilascio della carta d’identità è il 14 novembre nella sede di piazza Grecia.

Parafrasando una canzone di Johnny Dorelli, aggiungi un posto all’anagrafe ché c’è un amico in più.