3 ottobre 2019 - 8:40 . Trieste-Salario . Cronaca

Allarme rifiuti, la Asl Roma 1: “Ecco qual è il problema che affligge i residenti”

Via Taro, giovedì 26 settembre ore 13:31
Via Taro, giovedì 26 settembre ore 13:31

“I residenti sono preoccupati dai cattivi odori che provengono dai cassonetti e temono le esalazioni che respirano tutti i giorni”. Così Enrico Di Rosa, direttore del Servizio di igiene e sanità pubblica della Asl Roma 1, racconta a RomaH24 i timori dei cittadini – nel nostro territorio e non solo – circa la situazione dei rifiuti nelle strade. Tanto che “le segnalazioni sono aumentate nelle ultime due settimane“.

Tuttavia, precisa Di Rosa, “non si tratta di un’emergenza sanitaria e non ci sono rischi per la salute delle persone”. Nessun allarme, quindi, per ora. Anche se non mancano i problemi: “Le richieste più assillanti da parte delle persone ci arrivano, oltre che per i cattivi odori, anche per il proliferare delle mosche. Ma la situazione è comunque migliore di quanto non fosse tra giugno e luglio”.

E quali sono gli interventi in corso per mantenere tutto sotto controllo? “La Asl sta accogliendo tutte le segnalazioni dei cittadini per girarle al Comune e ad Ama che, dal canto loro, hanno attivato un sistema più strutturato rispetto a tre mesi fa e la capacità di risposta è più pronta. Abbiamo messo in piedi un sistema di monitoraggio”.

E per quanto riguarda le scuole? “Anche in questo caso c’è stata qualche segnalazione, ma nulla di che. Vogliamo istituire una forma di collaborazione con le autorità scolastiche affinché sia possibile anticipare eventuali problemi. Ma, lo ribadisco, non credo si arriverà ai livelli di inizio luglio”, chiosa Di Rosa.

Nessun allarme, quindi. Al momento i residenti devono fare i conti solo – si fa per dire – con cattivi odori e insetti. Ma senza rischi per la salute.

GUARDA la situazione nel quartiere