Roma, 28 Novembre 2020 - 20:25

Marco Bottazzi

Marco Bottazzi

N. 31/07/2020 - M. 29/10/2020

Trieste-Salario - 3 Novembre 2020

È scomparso Marco Bottazzi. Si è spento il 29 ottobre, a 64 anni, un uomo che ha dato tanto alla dimensione sociale e culturale di Roma e del Trieste-Salario. Nella sua vita è stato coordinatore dei medici dell’Inca CGIL Nazionale e presidente della sezione Anpi del II Municipio Musu-Regard.

Figlio di Mario, l’ex partigiano Icaro, era divenuto presidente dell’Anpi di zona alla morte del padre. Da tre anni soffriva di un’insufficienza renale che lo aveva portato alla dialisi, debilitandone l’organismo. “Era un uomo possente, alto 1,90. Ma per temperamento era pacato e sempre sorridente”, racconta Carlo Caponi, esponente dell’Anpi provinciale di Roma.

“A dispetto delle condizioni di salute precarie non si era mai fermato – prosegue – né aveva rinunciato al suo ruolo di medico e a quello di presidente della sezione. Era sempre impegnato, seguiva la politica, non si era mai sottratto alla lotta in nessun campo. Prima dell’ultimo saluto gli ho messo nel taschino della giacca la tessera 2020 dell’Anpi”.

Un ricordo commovente è arrivato in queste ore anche dalla Camera del Lavoro Cgil di Rieti Roma Est Valle dell’Aniene: “Caro Marco, la tua professionalità e competenza, ma soprattutto la tua straordinaria umanità, ha contribuito non solo a difendere i lavoratori dai danni subiti dall’usura del lavoro, ma anche ad indirizzare gli enti previdenziali a nuovi comportamenti a difesa dei lavoratori più deboli”.