Trieste-Salario

La consulente di moda che vive nel quartiere

di Cristiana Ciccolini

Moda, ricerca e sostenibilità. Sono le parole chiave per definire Giulia Ponzi, consulente di stile. Ha sempre lavorato nella comunicazione, in particolare nell’organizzazione di eventi legati alla formazione in ambito medico.

“Poi, mi sono messa a lavorare in proprio – racconta – e ho finalmente dato sfogo alla mia passione: la moda. È un lavoro di ricerca continua, che spesso mi porta a Milano, capitale delle tendenze, per eventi e fiere”.

Giulia offre consulenze mirate a clienti dell’ambito e da qualche mese ha messo appunto un progetto insieme a Valentina Stefani, aprendo con lei “Spazio Atelier Ajaccio 7”.

“Si tratta di un luogo – spiega Giulia – nato in via Ajaccio, via che deve essere valorizzata. Per noi è una sfida. Trattiamo marchi second hand e vintage di lusso anche provenienti dal mondo del cinema. Alla base c’è un’importante filosofia improntata sulla sostenibilità, perché riutilizzare significa risparmiare e fare del bene all’ambiente”.

Nell’Atelier il mood è la circolarità degli abiti e delle proposte. Infatti, insieme a brand sempre esposti, come quello di Elisabetta Sammarco, che realizza insieme a sua sorella costumi da bagno made in Italy, Giulia propone settimanalmente iniziative fashion temporanee, in cui stilisti e artigiani sempre diversi presentano le loro creazioni.