Trieste-Salario | Edoardo Albinati

Con Albinati il quartiere sbarca al cinema

di Daniele Petroselli

Il Trieste-Salario passa dall’essere protagonista delle pagine di un romanzo a essere lo scenario di un film. Tante pellicole sono state girate nel nostro quartiere, ma ora ecco che si torna a respirare l’aria del grande schermo con “La scuola cattolica“, il romanzo di Edoardo Albinati che ha trionfato al Premio Strega del 2016.

L’adattamento del libro dello scrittore vissuto a via Tarvisio sarà diretto da Stefano Mordini, e vede un cast d’eccezione con Riccardo Scamarcio, Valentina Cervi, Jasmine Trinca e Benedetta Porcaroli. Il fatto storico attorno a cui il libro ruota è il delitto del Circeo, la violenza inflitta nel settembre del 1975 a due ventenni romane – una uccisa, l’altra ridotta in fin di vita – da parte di tre coetanei neofascisti, due dei quali sono stati compagni di scuola di Albinati, nel liceo romano del San Leone Magno, cattolico, privato ed esclusivamente maschile, mentre il terzo studiò al liceo Giulio Cesare.

“La teoria che avanzo nel libro – racconta Albinati in una intervista – è che quando si pensa a Roma si finisce col ricalcare sempre gli stessi due immaginari. Da un lato c’è la Roma del centro, dell’arte e della bellezza, dall’altro quella delle periferie, delle borgate, a volte ancora di stampo neorealista. Il quartiere Trieste, invece, era (e tuttora è) un quartiere ‘senza qualità’, non connotato, quindi perfetto come palestra dove esercitare lo scontro tra gruppi politici, una sorta di tatami del conflitto sul quale sperimentare le arti estreme della violenza politica e sessuale dell’epoca. Ciò è accaduto perché la borghesia di qualsiasi epoca è capace di covare a lungo il proprio risentimento, un risentimento aspro, una voglia di vendetta che quando esplode può mostrare il volto più ferino dell’umano”.

Per Albinati, protagonista tra l’altro della prima edizione del volume Typimedia “Trieste-Salario in 100 (+1) personaggi”, è un periodo davvero importante. Ci sarà anche lui tra i protagonisti del Festival Insieme il prossimo 3 ottobre. Alle 11 all’Auditorium Parco della Musica, con Paolo di Paolo parlerà della sua ultima fatica letteraria, “Desideri deviati“, in uscita proprio in questi giorni. Protagonista del romanzo è quel Nico Quell che già era apparso in “Cuori fanatici“. Un libro che a cavallo tra realismo e fantasia gotica racconta con uno sguardo affilato l’editoria e la moda, miniere di sogni e frustrazioni, all’inizio di un decennio, gli Anni Ottanta, in cui tutto è in mutazione.

LEGGI il programma del Festival Insieme

GUARDA come acquistare il volume sui personaggi del Trieste-Salario di Typimedia


Sostieni RomaH24
Caro lettore,
da oltre due anni vi accompagniamo ogni giorno, ascoltiamo i vostri suggerimenti e i vostri commenti.
Il nostro impegno continua a crescere per darvi aggiornamenti continui sul vostro quartiere, per aiutare a migliorarlo, per conoscere fatti, storie, protagonisti delle nostre vite.
In questi giorni complicati, abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per vivere l'emergenza.
Grazie ai nostri collaboratori che cercano ogni giorno spunti e notizie utili anche in questa fase complessa per la nostra comunità.
Grazie a chi sostiene già il nostro progetto.
Grazie a te per il sostegno che vorrai darci.
È importante.
Sostieni RomaH24 attraverso PayPal o con carta di credito: