Prati | La Storia

12 maggio 1926: un dirigibile costruito a Prati conquista il Polo Nord

di Sergio Campofiorito

Prati detiene un grande primato, guadagnato grazie a un suo illustre abitante. Si tratta di Umberto Nobile, generale e ingegnere ma, soprattutto, pioniere del volo. La sua casa si trovava in via Monte Zebio 28, dove oggi c’è una targa, collocata lì dal Comune di Roma e dall’aeronautica militare nel 1985, per ricordarne il centenario dalla nascita.

L’impresa straordinaria di Nobile fu sorvolare il Polo Nord con il suo dirigibile. Tutto ha inizio proprio nel nostro quartiere, precisamente nello Stabilimento costruzioni aeronautiche di viale Giulio Cesare. Proprio da qui, il 10 aprile 1926, esce il dirigibile Norge, allora conosciuto con il suo nome di matricola: I-SAAN. È lungo centosei metri, dotato di tre motori che gli permettono di raggiungere i centotredici km/h. A progettarlo fu lo stesso Umberto Nobile che, esattamente 94 anni fa, conquistò il Polo Nord.

Il 10 aprile 1926, alle 9.30, il dirigibile dell’avventura si alza in volo da Ciampino, direzione Polo Nord. La spedizione è finanziata dall’americano Lincoln Ellsworth, che partecipa anche al viaggio, a bordo è presente l’inseparabile a cagnolina di Nobile, Titina. Al comando c’è un norvegese, l’esploratore Roald Amundsen, primo ad aver conquistato il Polo Sud nel 1911.

Umberto Nobile

Il viaggio del Norge dura in tutto un mese, con tappe a Leningrado, Vadso e, infine, alla Baia del Re, dove comincia l’ultima tratta, quella verso il Polo. Che viene conquistato il 12 maggio 1926. Per celebrare l’impresa vengono lanciate tre bandiere sul ghiaccio: quella degli Stati Uniti, quella della Norvegia e quella dell’Italia. 

Su quest’ultima, innegabilmente, c’è anche l’impronta del nostro quartiere.

LEGGI questa e altre storie nel libro “La storia di Prati”


Sostieni RomaH24
Caro lettore,
da oltre due anni vi accompagniamo ogni giorno, ascoltiamo i vostri suggerimenti e i vostri commenti.
Il nostro impegno continua a crescere per darvi aggiornamenti continui sul vostro quartiere, per aiutare a migliorarlo, per conoscere fatti, storie, protagonisti delle nostre vite.
In questi giorni complicati, abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per vivere l'emergenza.
Grazie ai nostri collaboratori che cercano ogni giorno spunti e notizie utili anche in questa fase complessa per la nostra comunità.
Grazie a chi sostiene già il nostro progetto.
Grazie a te per il sostegno che vorrai darci.
È importante.
Sostieni RomaH24 attraverso PayPal o con carta di credito: