8 novembre 2019 - 10:10 . Prati . Ambiente

Tevere, dalla Regione un piano per ripulirlo dalla plastica

Una diga per bloccare i rifiuti e ripulire il Tevere. La Regione ha appena stanziato 40mila euro per un progetto della durata di due mesi che permetterà di intercettare e convogliare in un’area di raccolta i rifiuti trasportati dalla corrente.

Un’imbarcazione della Castalia Operation srl usata per la bonifica del Tevere

L’operazione sarà una partnership tra la ditta romana Castalia Operations srl, specializzata in bonifiche ambientali di acque, e il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica (Corepla).

La Castalia monterà barriere in polietilene che intercettano i rifiuti galleggianti, accumulandoli in un’area specifica, dalla quale vengono successivamente raccolti mediante un mezzo nautico di limitate dimensioni. In seguito, saranno depositati in appositi contenitori di stoccaggio. Il sistema è ideato per dimorare nel Tevere a lungo, rimanendo operativo anche durante i periodi di pioggia ordinaria e senza interferire con la flora e la fauna. Il Corepla avvierà, infine, a riciclo la plastica recuperabile.

Il programma ha come partner il comune e la capitaneria di porto di Roma Fiumicino.