13 Giugno 2020 - 18:20 . Borgo . Cultura

Prenotazioni e mascherine, così è cominciata la fase 2 per Castel Sant’Angelo

Castel Sant'Angelo
Castel Sant'Angelo

Il 4 giugno è iniziata la fase 2 dell’emergenza Covid-19 anche per il museo nazionale di Castel Sant’Angelo. Dopo mesi complicati, con i cancelli chiusi, è tornato a mostrarsi uno dei luoghi più belli del quartiere e della Capitale.

LE MODALITÀ DI VISITA
Come in tutti gli altri musei della Capitale, le visite saranno impostate secondo criteri precisi di sicurezza. Ciascun visitatore sarà sottoposto al controllo della temperatura all’entrata e sarà negato l’accesso a tutti coloro che avranno una temperatura superiore ai 37.5 °C. Per accedere è obbligatorio indossare una mascherina, che andrà indossata per tutta la durata della visita. All’interno si dovrà mantenere la distanza di un metro e mezzo ed evitare assembramenti. L’accesso a gruppi accompagnati da propria guida turistica abilitata è consentito per un massimo di 12 persone (oltre la guida), solo se munite di sistemi di radioguida (whisper).

GLI ORARI E I BIGLIETTI
Castel Sant’Angelo torna visitabile dal lunedì alla domenica dalle ore 9 alle ore 19.30. Sono sospese per il momento le visite al Castello Segreto, giro che permetteva di visitare il celebre Passetto di Borgo ma anche le prigioni storiche. È consigliata la prenotazione e l’acquisto online dei biglietti (a questo link). Due le tariffe: 15 euro il biglietto intero, 2 euro quello agevolato. Restano valide inoltre le agevolazioni previste dal regolamento d’ingresso ai luoghi della cultura italiani consultabili sul sito web del Mibact. Ma per ogni informazione si può chiamare il numero 06 32810 (call center prenotazioni attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18; il sabato dalle 9 alle 13).