2 luglio 2019 - 14:22 . Prati . Cronaca

Prati, l’emergenza rifiuti preoccupa i medici: “Rischio di malattie infettive”

“La Capitale si sta trasformando in una discarica a cielo aperto, basta con gli scaricabarili”. Sull’emergenza rifiuti escono allo scoperto i medici di Roma tramite una denuncia netta che ha per destinatari la sindaca Raggi, il presidente della Regione, Zingaretti e i ministri Grillo (sanità) e Costa (ambiente). 

Pochi giorni fa una residente di Prati, Fabiana Capasso, 51 anni, aveva deciso di denunciare Ama e la sindaca Raggi per il caos rifiuti. Poco prima la Asl 1 di Roma si era esposta, rassicurando i residenti: “Certamente, il cattivo odore è fortissimo e crea stress nel cittadino ma non sussiste un rischio effettivo di contagio diretto”.

Antonio Magi

Non è dello stesso parere il presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei medici – chirurghi e odontoiatri, Antonio Magi, che scrive una lettera alle istituzioni affinché si attivino “sinergicamente” per constrastare l’emergenza rifiuti. “Si rischia di passare dall’emergenza igienica all’emergenza sanitaria – ammonisce Magi – la pericolosa combinazione di cumuli di spazzatura e il caldo eccezionale di questi giorni sta, infatti, progressivamente trasformando la Capitale in una maleodorante discarica a cielo aperto, con forti rischi per la salute dei cittadini. Ne consegue un’allarmante invasione di animali opportunistici quali mosche, blatte, topi e gabbiani che si alimentano di rifiuti ”.

Da ciò deriva il rischio sanitario: “La proliferazione di germi e parassiti aprono alla possibilità di diffusione di malattie infettive attraverso contatto diretto o indiretto tramite gli insetti e soprattutto entrando in contatto con gli escrementi di uccelli e roditori”.

LEGGI il parere dell’Asl 1

LEGGI la denuncia della residenti di Prati

SCOPRI le 10 strade peggiori del nostro quartiere