12 Dicembre 2020 - 12:46 . Mazzini . Cronaca

Pino crollato in viale Mazzini, chiuse le indagini. I pm: “Disastro colposo”

Pino crollato in viale Mazzini
Pino crollato in viale Mazzini

In sette rischiano di andare a processo per il pino crollato in viale Mazzini il 25 febbraio 2019. I pubblici ministeri hanno chiuso le indagini sull’incidente, adesso i faldoni passano al giudice dell’udienza preliminare che dovrà decidere se mandare i sette alla sbarra con le accuse, a vario titolo, di disastro colposo e lesioni gravi.

Una vettura schiacciata dal pino crollato in viale Mazzini

Tra i presunti responsabili del crollo, la Procura ha individuato anche i responsabili del procedimento relativo all’appalto del mantenimento del verde pubblico.

Erano circa le 9.30, quando la pianta, alta circa trenta metri, si è abbattuta tra l’ufficio postale e la sede della Corte dei conti. Ci furono due feriti, tra cui un passante colpito mentre stava transitando tra le auto parcheggiate e che è rimasto paralizzato.

LEGGI lo speciale (a cura di Alessio Ramaccioni)

LEGGI la notizia delle auto messe sotto sequestro

LEGGI l’allarme lanciato dall’agronomo

SFOGLIA la fotogallery

GUARDA il video sugli effetti del crollo

GUARDA il video dei vigili del fuoco al lavoro

GUARDA il video di viale Mazzini transennata