19 luglio 2019 - 20:30 . Cola di Rienzo . Degrado

Piazza della Libertà, ecco com’è diventata un dormitorio a cielo aperto

La storica area verde di piazza della Libertà, la culla della società sportiva Lazio (9 gennaio 1900), è diventata un ritrovo per sbandati e senzatetto. All’ombra del monumento dedicato al drammaturgo Pietro Cossa, volgarmente imbrattato dai graffiti, si nota facilmente qualcuno fare la “siesta”, sfiancato dalla calura.

Sotto agli alberi, tra il prato decorosamente appena tagliato, materassi di cartoni, sacchetti e cenci si allargano in più punti e vengono sfruttati dai senza fissa dimora per proteggersi dal sole. Anche le panchine sono quasi tutte occupate. La scena è ormai quotidiana e si manifesta nelle immediate vicinanze di via Cola di Rienzo, in questi giorni affollata da romani e turisti per la stagione dei saldi.

Ciò accade in sfregio al nuovo regolamento di polizia urbana che nel proprio lungo e complesso capitolato prevede ferree regole anti bivacco.