14 novembre 2019 - 11:49 . Prati . Viabilità

Jump, ecco come funzionano le biciclette elettriche apparse nel nostro quartiere

Jump in viale Giulio Cesare
Jump in viale Giulio Cesare

Roma, e il nostro quartiere, ci riprovano con il bike sharing. Dopo la fallimentare esperienza delle oBike, miseramente affogate nel Tevere o vandalizzate sui marciapiedi, arriva Jump, il servizio di bike sharing a pedalata assistita di Uber.

La Capitale è la prima città in Italia che dispone dei mezzi elettrici, per adesso 700 in tutto. Per usufruirne è necessario scaricare sullo smartphone l’applicazione Uber e selezionare “bici” tra le opzioni di prenotazione. Una mappa in tempo reale localizza il mezzo più vicino, quanto dista dalla nostra posizione, qual è il percorso più breve per arrivarci e qual è l’autonomia (in chilometri) della batteria. Una volta raggiunta la due ruote, attraverso la scansione di un codice Qr sarà possibile sbloccare il lucchetto.

Il prezzo è di 0,50 euro per sbloccare la bicicletta e 0,20 euro al minuto, un’ora di pedalata assistita costa dunque 12 euro. Una volta terminato il viaggio, è possibile lasciare la bicicletta ovunque (nei luoghi e nei modi ovviamente consentiti). O quasi.

Nel nostro quartiere è possibile trovare una “stazione” Jump in viale Giulio Cesare, nei pressi della metro Ottaviano.