26 Ottobre 2021 - 16:07 . Prati . Cronaca

Cinghiali intrappolati a Villa Mazzanti liberati dopo mezza giornata, ma è polemica. Sartini (I Municipio): “Andavano portati in un’area boschiva”

I cinghiali spinti all'uscita dai guardiaparco
I cinghiali spinti all'uscita dai guardiaparco

di Sergio Campofiorito

La buona notizia è che si è evitata un’altra mattanza come quella accaduta in zona Aurelia il 16 ottobre dello scorso anno, quando la polizia provinciale abbatté una mamma cinghiale con i suoi cuccioli rinchiusi al giardino Mario Moderni. Farà, tuttavia, discutere il modo in cui cinque cinghiali (quattro adulti e un cucciolo) sono stati “invitati all’uscita” a Villa Mazzanti, area verde di via Gomenizza.

Animalisti italiani a Villa Mazzanti

I cinque suidi erano rimasti intrappolati, a partire dalla mattinata del 26 ottobre, nel parchetto. Sul posto sono intervenuti la polizia locale di Roma Capitale, guardiaparco, il consigliere municipale Renato Sartini e rappresentanti di Animalisti italiani.

I cinghiali all’interno di Villa Mazzanti

Soltanto nel pomeriggio, intorno alle 17, la situazione si è sbloccata. In un primo momento sembrava che i cinghiali dovessero essere catturati e poi trasportati all’interno di un’area boschiva. Invece, subito dopo l’arrivo delle gabbie, i guardiaparco, all’interno dei propri veicoli, hanno spinto i suidi verso l’uscita. I cinque animali hanno poi preso il sentiero verso Monte Mario, scomparendo tra gli alberi.

Polizia locale a Villa Mazzanti

Renato Sartini non ci sta: “I responsabili di RomaNatura (ente regionale che ha in cura la riserva di Monte Mario, ndr) ci avevano assicurato che i cinghiali sarebbero stati catturati e trasportati in un’area a loro idonea. Invece hanno risolto la situazione in altro modo. Così si rischia che questi stessi cinghiali tra un paio di giorni si ripresentino all’interno di Villa Mazzanti o peggio si riversino nell’attigua via Gomenizza, causando pericoli per sé stessi e per gli utenti della strada”.

Soluzione auspicata anche dagli animalisti ma che non ha avuto seguito.