23 Agosto 2021 - 7:24 . Trionfale . Cronaca

Bancarelle al Trionfale, Scatà (Pd): “Mossa pre-elettorale della giunta comunale, così le criticità si aggravano”

Bancarelle a Cola di Rienzo
Bancarelle a Cola di Rienzo

Continua la polemica politica dopo la decisione del Comune di delocalizzare sedici postazioni commerciali su suolo pubblico per restituire decoro in una delle aree dedicate allo shopping più prestigiose della città, che da via Cola di Rienzo finiranno tra via Fra’ Albenzio e il piazzale antistante la metro Cipro.

“Con riferimento al preannunciato spostamento delle postazioni di ambulantato da via Cola di Rienzo a Via Fra’ Albenzio – ha scritto su Facebook il consigliere Pd del I Municipio Jacopo Scatà – , deciso di recente dalla giunta comunale, faccio mie le critiche dei comitati di Trionfale e Cipro. La zona di Cipro ha bisogno di un’area verde attorno alla stazione metro degna di questo nome e di vedere risolto il problema notturno a via Venticinque, sicuramente non di 16 bancarelle in più ma, semmai, di delocalizzare quelle esistenti“.

Il presidente della commissione Scuola prosegue il suo attacco alla giunta Raggi: “Il provvedimento  rientra nella propaganda pre-elettorale e non tiene conto delle criticità della zona prescelta – denuncia – .
Manca un piano generale di riordino del commercio su area pubblica che tenga conto delle problematiche espresse dalle singole zone, mentre singole operazioni di spostamento riguardanti pochi banchi, per altro passibili di ricorsi agli organi della giustizia amministrativa, non risolvono certamente il problema, ma semmai, in questo caso, lo aggravano”.