Roma, 15 Luglio 2024 - 6:40

Martedì 9 maggio Stefano Soli presenta il suo ultimo romanzo “Il quarto requisito”

Africano | Libri

Martedì 9 maggio Stefano Soli presenta il suo ultimo romanzo “Il quarto requisito”

Martedì 9 maggio, alla Feltrinelli di viale Libia 186, alle ore 18:30, Stefano Soli presenta il suo nuovo romanzo “Il quarto requisito” (SEM, 200 pp., € 17), thriller ambientato nella Trieste multiculturale.

Nell’incontro l’autore dialoga col regista e sceneggiatore Daniele Cesarano, Head Writer di serie di successo come Distretto di polizia, RIS – Delitti Imperfetti, Romanzo Criminale e Suburra. Ci sarà inoltre spazio per le letture a cura dell’attore Fausto Maria Sciarappa.

La trama del libro
Anna ha vent’anni e una bellezza sfacciata che non ha bisogno di ostentare. Ambiziosa e sicura di sé, adorata e coccolata dai genitori, viene da una famiglia umile e si è trasferita dall’Elba a Trieste per studiare architettura. Gloria di anni ne ha trenta, segnati da un’infanzia da incubo e da un’adolescenza trascorsa interamente in un carcere minorile. Aggressiva e manesca, niente sembra farle paura, tranne la solitudine contro la quale gli unici antidoti sono il corpo di Anna e la cocaina. Risoluta nelle azioni criminali ma emotivamente vulnerabile, Gloria vorrebbe Anna solo per sé. Lei si concede, ma detta modi e tempi. Con l’esca di un po’ di sesso facile le due agganciano e derubano, il maschio nelle loro mani diventa oggetto e preda. Durante una rapina in un appartamento, l’anziana vittima muore accidentalmente. Dalla finestra di casa Marcella, moglie vessata e umiliata, vede tutto. Quando Anna scompare misteriosamente, Gloria capisce che qualcuno o qualcosa si sta mettendo tra di loro. Per Gloria lei è ossigeno, è l’aria che respira, non se la lascerà portare via senza lottare. Ma l’educazione criminale di Anna è più avanzata di quanto Gloria possa immaginare: Anna delinea, progetta e costruisce il suo futuro come farebbe con un progetto architettonico, partendo dalle fondamenta e curando ogni dettaglio, rispettando alla lettera i tre requisiti vitruviani…

Stefano Soli
Sostieni RomaH24 Sostieni RomaH24
grazie