20 luglio 2019 - 13:40 . Pinciano . Cronaca

Vi spieghiamo il caso dell’ex Poligrafico a piazza Verdi: ecco la mozione del Municipio

Riqualificare piazza Verdi e ottenere maggiori dettagli sul restyling – tuttora in corso – del palazzo dell’ex Poligrafico e Zecca di Stato. È questo l’obiettivo della mozione presentata venerdì 12 luglio da Carlo Manfredi, presidente della commissione Ambiente del II Municipio, e approvata dal Consiglio.

Ma qual è la ragione di questa iniziativa? Partiamo dal 2010, quando l’Istituto Poligrafico si è spostato definitivamente nella nuova sede di via Salaria 691, lasciando il palazzo dei Parioli inutilizzato da allora. L’edificio di sette piani sarebbe dovuto diventare un hotel di lusso, realizzato dalla società cinese Rosewood Hotels and Resorts International, controllata a sua volta dalla World New China Land. Tuttavia, dopo l’accordo preliminare sottoscritto nel novembre 2015, lo scorso giugno si è verificata la rinuncia definitiva al progetto da parte dell’azienda asiatica.

Poi più nulla: a oggi, il destino di quest’area di circa 17.000 m² – uno degli esempi più rappresentativi dell’architettura Liberty a Roma – è ignoto. Da qui, l’esigenza da parte del Municipio di interpellare il Comune per saperne di più.

LEGGI lo speciale (a cura di Claudio Lollobrigida)