28 luglio 2019 - 13:00 . Flaminio-Parioli . Cultura

Le alternative a una domenica senza sole: queste le mostre da visitare a Roma

Una delle opere di Maria Lai esposte al MAXXI
Una delle opere di Maria Lai esposte al MAXXI

Niente mare, scampagnate e gite fuori porta per questa domenica 28 luglio. La forte ondata di maltempo che si è abbattuta sul quartiere e in tutta Roma suggerisce di restare al chiuso.

E allora potrebbe essere l’occasione giusta per godersi qualche mostra nelle galleria d’arte del territorio e nelle zone limitrofe.

In occasione del centenario della nascita, il Maxxi dedica dal 19 giugno al 12 gennaio 2020 una grande mostra a Maria Lai (1919-2013), tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea.

Rodrigo Godá, uno dei maggiori talenti della nuova pittura brasiliana, in mostra con le sue opere nei foyer dell’Auditorium Parco della Musica. Un viaggio onirico tra mondi e figure strabilianti.

E sempre in via Guido Reni, fino all’8 settembre l’esposizione “Paola Pivi. World Record”, a cura di Hou Hanru e Anne Palopoli. Un progetto site specific, immersivo e coinvolgente, tra opere storiche e lavori più recenti della pittrice e scultrice.

Alla Galleria d’Arte Moderna, fino al 13 ottobre è possibile ammirare “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione”, una riflessione sulla figura femminile attraverso la visione di artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

Al Chiostro del Bramante i sogni incontrano la grande arte contemporanea. In scena fino al 25 agosto Dream, la mostra dove a straordinarie opere d’arte si alternano lavori ripensati per gli spazi del complesso museale.

E ancora, fino al 27 ottobre, il Museo dell’Ara Pacis sul lungotevere in Augusta ospita la mostra “Claudio Imperatore. Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia”. Ce n’è davvero per tutti i gusti.